Connettiti con noi

Hanno Detto

Muzzi: «Finalmente Pavoletti. Joao Pedro è il Cagliari»

Pubblicato

su

Muzzi: «Finalmente Pavoletti. Joao Pedro è il Cagliari». Le parole dell’ex bomber rossoblù sulla situazione dei sardi

Una situazione complicata, quella del Cagliari, all’ultimo posto in classifica, nonostante la buona prova fornita con la Roma. Del momento dei rossoblù ha parlato il grande ex Roberto Muzzi, intervenuto ai microfoni di 4 Mori Web Tv:

SU PAVOLETTI – «Giocare col centravanti fa la differenza. Io l’ho sempre detto, non capisco perché Pavoletti non avesse spazio, aldilà di qualche problema fisico. Lui è un centravanti, è forte di testa, ti dà presenza. Sono felice perché è un ottimo giocatore, bisogna dargli fiducia perché può fare bene. Per me Joao Pedro gioca meglio con Pavoletti, anche se Keita è un altro ottimo giocatore. Dà un punto di riferimento a tutta la squadra: per me può giocare anche in nazionale, dove manca il centravanti fisico».

SUL VAR – «Devono essere più chiari. A volte vanno a rivedere, poi per lo stesso contrasto non vanno. Non può essere a discrezione dell’arbitro. Io andrei al VAR per ogni mezzo dubbio».

SU JOAO PEDRO – «Deve giocare sempre. Lui è il Cagliari, è l’attaccante che ti può fare gol in qualsiasi momento. Trascina tutti i compagni, non lo cambierei mai e alternerei Keita con Pavoletti».

SU MAZZARRI – «Per un allenatore è sempre difficile subentrare. Qualcosina a livello di organizzazione si è vista, anche se per il calcio di Mazzarri ci vuole tempo. Spero che venga fuori tutta la sua esperienza per tirare fuori il Cagliari da questa situazione».