Modena 1-2 Cagliari, le pagelle dei rossoblu

© foto www.imagephotoagency.it

 

 

Il Cagliari centra una rocambolesca vittoria superando il Modena per 2-1 grazie alla rimonta nel recupero della partita firmata Farias Sau. Un successo che consente ai rossoblu di riconquistare la vetta della classifica, ma ancora una volta la prestazione complessiva si è rivelata poco brillante a livello di ritmo e con pochi contenuti a livello di gioco. 

 

Storari 6,5: Poco impegnato dagli attaccanti avversari, quando serve però si supera, nel primo tempo su Lupi, ancor di più nella ripresa sul colpo di testa di Stanco. Non può nulla però sulla conclusione angolata di Belingheri.
Balzano 5,5: In fase difensiva se la cava, ma non spinge come in altre occasioni. La botta alla testa subita nel primo tempo gli toglie lucidità e fa un po’ più fatica.
Pisacane 5,5: Non proprio a suo agio da centrale nella difesa a quattro. Rischia su Luppi nel primo tempo, poi inspiegabilmente si ferma sull’azione che porta al gol del Modena.
Ceppitelli 6,5: Senza dubbio tra i migliori dei rossoblu, gioca da autentico leader della difesa con interventi puliti e concedendo poco o nulla agli attaccanti avversari.
Murru 5,5: Prestazione volenterosa nel primo tempo, quando il Cagliari è padrone del campo e lui riesce a spingere. Nella ripresa fa invece fatica e sbaglia qualcosa in fase difensiva.
Munari 6: Il suo peso e la sua esperienza si fanno sentire in mezzo al campo. Si inserisce con i tempi giusti e ha sui piedi la prima grande occasione del match. Nella ripresa cala fisicamente e come Pisacane si ferma concedendo al Modena la chance per il vantaggio. (Dal 80′) Deiola 6: Il suo ingresso da un po’ più di dinamismo e freschezza in mezzo al campo, necessarie per compiere un’incredibile rimonta.
Di Gennaro 6,5: Il suo ritorno in campo da titolare dimostra quanto abbia pesato la sua assenza nel periodo negativo dei rossoblu. La sua presenza consente al Cagliari di prendere in mano la partita nel primo tempo, grazie alla sua qualità di palleggio, alla capacità di creare superiorità numerica giocando di prima e di verticalizzare immediatamente con precisione.  (Dal 71′) Fossati 6: Con il suo ingresso il Cagliari trova forze fresche e lucidità che consentono di centrare la rimonta.
Cinelli 5: Come sempre si nota poco in campo, se non per i tanti errori tecnici che contraddistinguono la sua gara.
Joao Pedro 5: A parte un paio di spunti nel primo tempo si vede poco e non riesce mai a pungere in ripartenza come altre volte. (Dal 71′) Giannetti 6,5: Il suo ingresso si rivela decisivo nel finale, quando prima scappa sulla destra servendo a Sau un assist non sfruttato e ripetendosi poi con quello per il pareggio di Farias.
Sau 6: Dopo tre occasioni non sfruttate nella ripresa trova finalmente il gol liberatorio nel recupero che vale la vittoria. Fino ad allora però un’altra prestazione sottotono e condita da poca lucidità sotto porta. Speriamo che il gol ritrovato possa segnare una svolta in questo finale di stagione dopo tante difficoltà.
Farias 6,5: Anche lui come il compagno di reparto si accende nel finale di gara, quando la sconfitta sembrava sempre più vicina. Sino ad allora si era visto ben poco, poi il gol del pareggio e l’assist per il raddoppio di Sau che valgono la rimonta.
 
Rastelli 5,5: Le tante assenze lo costringono ancora a scelte obbligate, ma a parte la prima mezz’ora del primo tempo i rossoblu hanno ancora una volta faticato in termini di ritmo e di gioco. Le qualità dei singoli consentono alla fine di ottenere però un successo preziosissimo, e l’esultanza del tecnico al gol vittoria è l’immagine della consapevolezza di aver centrato una vittoria fondamentale verso la promozione, soprattutto per come arrivata. 
Articolo precedente
Modena-Cagliari 1-2. Il tabellino della sfida
Prossimo articolo
Rastelli a Sky: «Contro il Modena una vittoria fondamentale»