Mihajlovic: «Cagliari forte, ma sappiamo di poter vincere»

bologna
© foto Mg Bologna 24/02/2019 - campionato di calcio serie A / Bologna-Juventus / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Sinisa Mihajlovic

Vigilia di Bologna-Cagliari, la conferenza stampa di Mihajlovic: il tecnico chiede alla sua squadra di rialzare la testa dopo le tre sconfitte di fila

Meno di ventiquattr’ore a Bologna-Cagliari: in casa emiliana sale la concentrazione in vista del lunch match di domani. I rossoblù emiliani, che nelle ultime undici giornate di campionato hanno raccolto appena 7 punti, vanno a caccia del rilancio. In mattinata Sinisa Mihajlovic ha incontrato la stampa per presentare il match, che si prospetta infuocato. Il tecnico serbo chiede ai suoi di reagire mentalmente: «I ragazzi stanno meglio fisicamente, soprattutto quelli che hanno giocato la settimana scorsa. Questa settimana si sono allenati tutti bene, dobbiamo migliorare sull’aspetto mentale per poter camminare bene su due gambe, stiamo lavorando proprio su questo. Bisogna cercare di avere la capacità di resistere agli urti delle sconfitte, vale nel calcio come nella vita. Non bisogna mollare mai, stiamo maturando da questo punto di vista. Tutti stanno dando qualcosina in più, già da domani voglio vedere risposte da questo punto di vista», riporta tuttobolognaweb.it.

IL CAGLIARI – L’attenzione si sposta poi sull’avversario: «Il Cagliari è un’ottima squadra, vengono da una vittoria contro l’Inter e hanno giocatori molto forti, ma abbiamo preparato bene la gara e sappiamo di poterli battere. Dipende molto da noi e dal nostro atteggiamento, dobbiamo fargli capire che in campo c’è solo una squadra che deve vincere».

I SINGOLI – «Santander e Destro insieme? Potrei farlo, ma solo a gara in corso perché Destro è tornato questa settimana in gruppo e ha solo trenta minuti nelle gambe. Quasi certamente Mattia partirà dalla panchina. Lyanco l’ho preso perché lo conosco bene e pretendo da lui di essere il leader della difesa. In settimana mi sono arrabbiato con lui per questo aspetto, voglio che comunichi molto con Danilo e che prenda in mano la difesa. E’ vero che è molto giovane ma ha grande personalità, l’ho voluto fortemente proprio per questo motivo».


LA CONFERENZA STAMPA DI MARAN: «TORNIAMO A VINCERE IN TRASFERTA»