Verso Bologna-Cagliari, Maran: «Torniamo a vincere in trasferta»

cagliari maran
© foto CagliariNews24.com

Verso Bologna-Cagliari, la vigilia di Rolando Maran: «Gara importante, ma non decisiva. Voglio una squadra che vada forte»

Reduce dal successo contro l’Inter, il Cagliari domani farà visita al Bologna alle 12:30. La gara del Dall’Ara vale tanto: in caso di vittoria i rossoblù si porterebbero a +12 punti sulla zona retrocessione ipotecando, a undici giornate dalla fine del campionato, la permanenza in massima serie. Dall’altra parte un Bologna che ha perso le ultime tre e dovrà dare un colpo di reni per ritrovare autostima e caricarsi per affrontare l’ultima parte di torneo. In casa Cagliari è tornato il sorriso grazie all’ultimo periodo positivo ed al ritorno dei tanti indisponibili degli ultimi mesi (qui i convocati per il match). In mattinata Maran ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro sportivo di Asseminello: dalle condizioni della squadra alle insidie che nasconde la gara di domani, ecco le sue parole.

DOVE VEDERE BOLOGNA-CAGLIARI IN TV E STREAMING

Bologna-Cagliari, la conferenza stampa di Maran

Ecco mister Maran: «La partita è importante ma non dà esiti finali sulla stagione. Scontro diretto importante, non decisivo. Il Bologna viene da buone prestazioni accompagnate da pochi punti, questo deve farci alzare l’attenzione. Rispetto a una settimana fa spero di vedere la stessa mentalità. Dobbiamo togliere il freno a mano e andare forte, siamo consci di quello che dobbiamo mettere in campo. Cresce il numero di giocatori che si sono allenati almeno in parte, questo ci fa piacere. Il Cagliari di domani non cambierà tanto rispetto a quello visto recentemente. Siamo gli artefici della nostra partita, dobbiamo metterci l’atteggiamento giusto. Abbiamo riguardato tanti momenti della gara con l’Inter, le azioni nascono dalla capacità di pulire il pallone e trasformare la difesa in attacco. Sono le cose che dobbiamo portarci dietro. Gli applausi di ieri (all’allenamento a porte aperte alla Sardegna Arena, ndr) ce li portiamo in valigia con noi, sappiamo che giochiamo sempre per il nostro popolo e ci portiamo dietro un pezzo di Sardegna».
LA GARA – «Il Bologna è cambiato tanto rispetto all’andata, sia come organico che come sistema di gioco. L’ambiente Bologna? Noi concentriamoci su noi stessi. Si va su un campo di un avversario che è a caccia di punti. Da troppo tempo non portiamo a casa un bel bottino dalla trasferta, è tempo di cambiare. I miei ragazzi sono riusciti a essere uniti nei momenti difficili, ora queste ultime gare sono una buona ripartenza. Vogliamo fare un viaggio di ritorno felice, non capita da troppo tempo».
LA SQUADRA – «Joao Pedro? Le sue prestazioni stanno crescendo, ultimamente è stato sfortunato in zona gol. Le reti verranno, lui anche se convive con qualche fastidio fisico sta facendo le cose giuste. Cigarini stava facendo molto bene, ma sono anche convinto che Bradaric saprà sfruttare l’occasione per fare molto bene. Chi è arrivato in fondo al mondiale, come lui, ha pagato la fatica nel corso della stagione».
Dichiarazione raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu