Melchiorri, lettera d’addio: «Grazie Cagliari, non sono un mercenario»

crociato melchiorri cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Melchiorri, passato ufficialmente in prestito al Carpi, ha salutato Cagliari con una lettera d’addio

L’avventura di Federico Melchiorri al Cagliari è interrotta dopo due anni e mezzo. Due anni e mezzo fatti di gol, ma soprattutto di infortuni, che hanno impedito all’attaccante di esprimere tutto il suo potenziale. Nei primi sei mesi di questa stagione ha avuto modo di giocare solo in Coppa Italia, contro il Pordenone, senza incidere. Fino a giugno giocherà al Carpi in prestito, poi il destino sarà nelle mani della squadra emiliana. Una cessione dolorosa, a detta del presidente Tommaso Giulini, che vorrebbe riaccogliere in estate Melchiorri, nonostante le parole contrastanti dello stesso giocare in conferenza stampa quest’oggi.

LETTERA D’ADDIO – E sempre oggi, attraverso la propria pagina Facebook, Melchiorri ha tenuto a salutare i suoi ormai ex tifosi: «Dopo 2 anni e mezzo di avventura insieme credo sia il caso di scrivere qualche riga. Mi avete conosciuto come un ragazzo silenzioso ma dopo quanto accaduto in questa sessione di mercato mi sento di dire: grazie… Grazie a tutti i tifosi che mi sono stati vicini nei momenti belli ma soprattutto in quei 2 sfortunati episodi; grazie a tutti i cagliaritani che mi hanno fatto sentire a casa e mi hanno sempre sostenuto; e infine grazie a tutta Cagliari che sin dal primo giorno non mi ha mai fatto mancare nulla. Con voi sono riuscito a coronare il mio piccolo sogno di raggiungere la serie A ma purtroppo la sfortuna mi ha giocato di nuovo un brutto scherzo; ho provato in tutti i modi a dimostrare di poter tornare quello di una volta e a ritagliarmi uno spazio,ma le nostre strade si sono dovute dividere. Ora comincio questa nuova avventura e come ho sempre fatto darò tutto me stesso perché nella vita la cosa che più conta è il rispetto delle persone che ti sono vicine e che credono fortemente in te. Qualcuno mi ha dato dell’ingrato, del mercenario e del falso… Ma credo che qualsiasi persona (in questo caso calciatore) abbia la voglia e il diritto di ritornare a giocare. Spero capiate quanto importanti siete stati per me e per la mia famiglia. Qualsiasi cosa succederà in futuro vi porterò sempre nel mio cuore. Un abbraccio, Federico Melchiorri».

Articolo precedente
Castan: «Una nuova sfida, più carico che mai» – FOTO
Prossimo articolo
Elmas, ecco Castan: «Ho detto subito sì al Cagliari» – VIDEO
  • Andrea Tocco

    In bocca al lupo per tutto😎