Mattioli scuote la SPAL: «Fondamentali le gara in casa, a partire dal Cagliari»

© foto As Roma 20/10/2018 - campionato di calcio serie A / Roma-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: espulsione Vanja Milinkovic-Savic

Mattioli, patron della SPAL, scuote l’ambiente: «La classifica non preoccupa, per ora. Sfruttiamo le gara in casa, a partire dalla prossima contro il Cagliari»

Partenza a razzo con tre vittorie nelle prime quattro giornate, poi qualcosa s’è inceppato. La SPAL di Semplici, prossima avversaria del Cagliari, ha raccolto appena 3 punti nelle ultime sette giornate. Una sola vittoria, quella in casa della Roma, poi i capitomboli contro Frosinone (0-3) in casa e Lazio all’Olimpico (4-1). Dopo la pesante sconfitta contro i biancocelesti del lunch match di domenica, il patron Walter Mattioli ha sbottato pubblicamente: «Sono curioso di sapere cosa verrà a dirci il nostro allenatore dopo una partita come questa. Sono deluso e molto, molto arrabbiato, anche se non preoccupato, per il momento, ma a Roma nel secondo tempo ho visto cose che avrei preferito non vedere – le parole del patron al Corriere dello Sport -. Adesso diventano fondamentali le gare in casa, cominciando da quella contro il Cagliari. Vorrei vedere un atteggiamento diverso e capire cosa pensano i giocatori e i tecnici. Li vorrei molto arrabbiati per questa sconfitta».

VERSO SPAL-CAGLIARI – I 12 punti finora raccolti dagli emiliani, per ora, mitigano il malumore per le ultime uscite. Ma il patron estense vuole un cambio di rotta, a partire dal match di sabato contro il Cagliari di Maran: «I nostri 12 punti sono bellissimi, ma non dobbiamo prendere una brutta piega. Chiedo ai ragazzi di sfruttare le gare in casa, almeno contro le squadre del nostro livello. Altrimenti diventa tutto più complicato».

Articolo precedente
maran allenamento cagliariCagliari, doppia seduta in vista della SPAL
Prossimo articolo
semplici spalSPAL, allenamento pensando al Cagliari. Torna Djourou