Maran lancia Walukiewicz: «Merita una chance»

© foto 15-12-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Asseminello, Vigilia Cagliari vs Lazio. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Maran

Rolando Maran presenta nella sala stampa di Asseminello la gara dello Stadium di domani tra il suo Cagliari e la Juventus

Riparte il campionato e si torna a giocare. Il Cagliari scende in campo domani alle 15 all’Allianz Stadium per il primo impegno del 2020 contro la Juventus (qui come vederla in diretta tv). Alla vigilia del match, come di consueto, parla Rolando Maran in conferenza stampa. Il tecnico presenta il match ai media nel centro sportivo di Asseminello a partire dalle 13.15. Segui con noi la diretta.

PREMI QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

WALUKIEWICZ – «Ho visto la carica giusta nei ragazzi, la pausa è servita a rifiatare. Walukiewicz? Ha lavorato tanto per farsi trovare pronto e merita la chance, gliela darò. Dobbiamo lavorare sempre sugli accorgimenti per far fruttare il nostro calcio nei confronti di diversi avversari. La Juventus ha qualità enormi ma possiamo dire la nostra. Dovremo essere bravi ad avere coraggio e personalità, non possiamo non essere propositivi. La partita è di prestigio, battezza un’annata speciale e sta a noi partire col piede giusto».

CONVOCATI – «Convoco Carboni. Per i ragazzi sono esperienze importanti, un premio ma anche qualcosa da assimilare. Viene anche Ciocci. Ragatzu non è convocato, è ancora debilitato dalla tonsillite. Castro ieri si è allenato, non è al top ma parte con noi. Mercato? Ha parlato il ds, non aggiungo altre cose. La concentrazione è tutta sul campo. Avere tante alternative a centrocampo è un vantaggio, recuperare elementi importanti dà delle possibilità in più».

JUVE – «A Torino serve personalità, lo spirito di sacrificio che abbiamo sempre avuto e la consapevolezza di quello che dobbiamo fare. Poi, vista la partita, dare anche qualcosa più del solito. Sia noi che la Juve abbiamo perso da poco con la Lazio, ma ogni gara fa storia a sé. Noi non meritavamo di perdere, anzi. Con Sarri la Juventus è più corta e mira al possesso, ma le caratteristiche dei singoli sono quelle di prima».

SINGOLI«Nainggolan? Lavora sempre con la stessa intensità, è una garanzia. Olsen? Mi fa piacere recuperarlo, è un giocatore importante».

Dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu