Cagliari-Udinese, Maran: «Vogliamo il massimo, domani giocano i migliori»

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

La conferenza stampa di Maran alla vigilia di Cagliari-Udinese, atto conclusivo della Serie A: «Dobbiamo cercare di ottenere il massimo, domani conta il risultato»

Si avvicina la conclusione del campionato: domani sera il Cagliari ospiterà l’Udinese alla Sardegna Arena per l’ultima giornata di campionato. Entrambe aritmeticamente al riparo dal rischio retrocessione, le due compagini tenteranno di chiudere al meglio la stagione. Sullo sfondo c’è il decimo posto, raggiungibile con una vittoria a patto che le altre concorrenti rallentino. Di questo ad altro ha parlato Rolando Maran, che al termine dell’allenamento di stamani ad Asseminello ha incontrato i media: di seguito la conferenza stampa integrale del tecnico rossoblù.

CAGLIARI-UDINESE, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA

Cagliari-Udinese, la conferenza stampa di Maran

Il mister rossoblù parte dalla formazione che ha intenzione di schierare: «Domani al di là del rispetto per chi ha giocato meno abbiamo l’obbligo di mettere i migliori. Ballano tanti posti in classifica, dobbiamo cercare di ottenere il massimo. Sarebbe un piacere domani vedere chi ha giocato meno, però vogliamo fare il massimo possibile perché anche domani conta il risultato. Poter congedarsi dal nostri pubblico con una bella gara è uno stimolo, chiamiamo a raccolta i tifosi e daremo il massimo».

I SINGOLI – «Cerri è recuperato. Non ci sono CeppitelliFaragò e Leverbe. Modulo? La prova di Genova mi ha soddisfatto molto, ma il nostro DNA è col vecchio sistema. Mi piacerebbe se riuscissimo a cambiare in corsa. Castro? Vista anche l’altra gara in cui ha fatto 60 minuti sembra davvero essersi lasciato l’infortunio alle spalle. Barella? Non so cosa gli riserva il futuro, di sicuro domani tutti vorranno portare il Cagliari in una buona posizione e per lui farlo da capitano è doppiamente importante».

IL CALCIOMERCATO – «Con la società non abbiamo ancora approfondito il discorso mercato, abbiamo delle idee da percorrere e ne parleremo a partire da lunedì».

ULTIMO ATTO – «In settimana ho letto da Udine la voglia di migliorare il piazzamento, proprio come noi. Avete visto quanto è difficile il campionato, dietro si corre. Noi virtualmente ci siamo messi al sicuro da tempo. Dobbiamo ricordarci come ci siamo arrivati, e guardando chi è ancora coinvolto è un grande merito non essere invischiati».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu