Mancini, gaffe su Barella: «Deve crescere, ha fatto solo una ventina di partite in A»

© foto www.imagephotoagency.it

Il ct della Nazionale Roberto Mancini ha elogiato Nicolò Barella, sbagliando però il numero di partite in A del centrocampista

Nicolò Barella continua ad essere il rossoblù del momento. Anche dopo una partita non brillante come quella giocata ieri a Firenze, in cui ha concesso il rigore del momentaneo vantaggio alla Fiorentina. In due partite si è preso la Nazionale, conquistando ancora di più la stima di Roberto Mancini. Il c.t. dell’Italia, ieri ospite nel programma televisivo Sky Calcio Club, ha elogiato il centrocampista del Cagliari: «È molto bravo: sa giocare corto, lungo. Può avere anche i gol». Peccato che Mancini commetta una gaffe subito dopo: «Ha però fatto solo una ventina di partite in A, deve crescere ancora». In realtà Barella ha già giocato 74 gare nel massimo campionato italiano e con quella del Franchi ha raggiunto il traguardo delle 100 presenze tra i professionisti. Mica briciole per un ragazzo di 21 anni, diventato già leader del suo Cagliari e che ora punta al salto definitivo in azzurro.

PROBLEMA GIOVANI – «In Italia non è mai capitato di poter lavorare su un numero così limitato di giovani – aveva sottolineato poco prima Mancini I giocatori ci sono, ma adesso sono forse un po’ troppo giovani. Ai nostri tempi, quelli bravi giocavano già a 18-19 anni. Ora si fatica a 20-21. La nostra speranza è che questi giocatori possano scendere in campo con più regolarità». Non un un problema di Barella, diventato ormai insostituibile e imprescindibile nel Cagliari di Rolando Maran.

Articolo precedente
Pavoletti maglia bianca CagliariFiorentina-Cagliari 1-1, gli highlights del Franchi
Prossimo articolo
Papà Pavoletti festeggia con il gol la nascita di Giorgio