Liverani: «Abbiamo fatto una partita con personalità»

© foto 12-07-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Lecce. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Liverani

La gara al Tardini tra Parma e Cagliari termina 0-0. Ecco le parole al termine del match del mister dei ducali Fabio Liverani

Parma e Cagliari si accontentano di un pareggio in questa dodicesima giornata di Serie A. Il match del Tardini si chiude 0-0 tra le due compagini in campo. In chiusura di gara, come è consuetudine fare, il mister dei ducali Fabio Liverani ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Abbiamo fatto una partita quasi sempre nella metà campo avversaria, con grande personalità, palleggio, tecnica, creando tante possibilità per sbloccarla. C’è mancata precisione, quel pizzico di cattiveria nel fare gol; abbiamo avuto un’occasione con Brunetta, una con Inglese, con Kucka nel primo tempo. Dobbiamo migliorare nella cattiveria per vincere le gare, ma oggi alla mia squadra non posso dire nulla. Affrontavamo oggi una squadra che fa parte del campionato delle seconde dieci, che è quello che noi vogliamo provare a vincere. Il Cagliari è una squadra, l’abbiamo affrontata facendo una buona partita, la mettiamo da parte e andiamo avanti con queste altre due gare prima di Natale. La squadra è in grande crescita, tiene il campo molto bene, crea occasioni che in questo momento non riesce a finalizzare ma in questo momento sta crescendo. Scozzarella? Ha avuto un problema muscolare».

SUL MERCATO E SULLA SOSTA NATALIZIA – «Il mercato? Me ne occupo poco, ci sono una proprietà e un direttore che se ne occupano, sono felice della rosa che ho. Sarei felice di tenerli tutti, numericamente se possiamo migliorare qualcosa è soltanto un po’ davanti, per il resto la squadra mi soddisfa alla grande e sono convinto che tutta la rosa avrà davanti un grande percorso di crescita. La sosta sarà molto breve, non credo faremo più di 4 giorni di ferie, si gioca il 3 gennaio, non c’è grande sosta ma ci servirà comunque per recuperare ancora qualche giocatore. Sono contento di allenare questo gruppo, siamo in risalita di condizione, di mentalità, di gioco. Per la mole di lavoro che fanno meritavano un paio di punti in più, probabilmente la sorte ci aiuterà più avanti».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!