Juventus-Cagliari, i precedenti non sorridono ai ragazzi di Maran

juventus-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Cagliari si è già giocata 37 volte in Serie A. Soltanto 2 successi per i sardi, che non vincono a Torino dal gennaio 2009

Maran chiede ai suoi ferocia e sfacciataggine, questa la strada tracciata dal tecnico trentino per provare a fare risultato all’Allianz Stadium. Juventus-Cagliari sarà un po’ un Davide contro Golia, lo dimostrano i 37 precedenti che testimoniano lo strapotere casalingo dei bianconeri sulla formazione sarda: 21 le sfide vinte dai piemontesi, 14 i pareggi e appena le sconfitte. Il primo incrocio risale al ’64, quando i rossoblù neopromossi in Serie A fermarono sullo 0-0 la Juve di Sivori. Il primo successo cagliaritano è l’1-2 del novembre ’68. In quell’occasione Riva e compagni vinsero in rimonta. Rombo di Tuono rispose al vantaggio firmato da Haller, poi Boninsegna chiuse la pratica regalando i due punti alla formazione allenata da Scopigno.

È entrato nella storia il 2-2 del marzo 1970. Niccolai aprì le danze superando con un’autorete l’amico Albertosi. A riportare l’incontro in equilibrio, a pochi secondi dall’intervallo, ci pensò poi il solito Riva. Nella ripresa l’arbitro Lo Bello concesse un discusso rigore alla Juventus. Albertosi ipnotizzò Haller, ma il direttore di gara fece ripetere. Il tedesco lasciò allora l’onere di calciare il penalty ad Anastasi, che dagli undici metri portò nuovamente avanti i padroni di casa. Nel finale Lo Bello fischiò un altro rigore, stavolta a favore del Cagliari. Riva si presentò sul dischetto e superò Anzolin. I sardi conquistarono così un prezioso punto, mantenendo due lunghezze di vantaggio sui bianconeri a poche giornate dal termine del campionato 1969-70.

L’ultimo successo del Cagliari sul campo della Juventus è il 2-3 del 31 gennaio 2009. I rossoblù di Allegri si portarono avanti al 16′: autore del gol un protagonista inaspettato, il centrocampista Davide Biondini (per lui 176 presenze e 7 reti in rossoblù). Poco dopo la mezz’ora i padroni di casa ribaltarono il parziale in pochi minuti. Al 31′ arrivò il pareggio di Sissoko, seguito al 38′ dal 2-1 firmato da Nedved. Gli ospiti rientrarono in partita al 54′ con Jeda. Matri completò poi la rimonta cagliaritana al 78′.

Da quando la Vecchia Signora si è trasferita allo Stadium sono arrivati 3 pareggi – gli 1-1 del 2012, del 2013 e del 2015 – e 3 sconfitte. Juventus-Cagliari del settembre 2016 è terminata 4-0, l’ultimo precedente – quello del 19 agosto 2017 – ha invece visto i bianconeri imporsi 3-0. In quell’occasione Mandzukic superò Cragno già al 12′ del primo tempo. Al 39′ l’arbitro Maresca concesse ai sardi il primo rigore della storia della Serie A con l’ausilio della tecnologia VarFarias però non riuscì a battere Buffon dagli undici metri. Cagliari sciupone, immediatamente punito in contropiede sul finire della prima frazione di gioco dall’argentino Dybala. Al 66′ si iscrisse al registro dei marcatori anche Higuain, che chiuse così la pratica cagliaritana.

Articolo precedente
Cagliari, sfida (im)possibile alla Juve di CR7
Prossimo articolo
Settore giovanile, domani la Primavera riceve il Sassuolo. Domenica in campo le Under