Connettiti con noi

Hanno Detto

Joao Pedro: «L’Italia vale il Brasile. Cagliari? Per sempre grato»

Pubblicato

su

Il capitano del Cagliari Joao Pedro si racconta sulle pagine de La Gazzetta dello Sport tra passato, presente e futuro

Il capitano del Cagliari Joao Pedro si racconta sulle pagine de La Gazzetta dello Sport tra passato, presente e futuro. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni.

SACRIFICI – «Ho fatto tanti sacrifici nella mia vita. È stata dura. Sono andato via di casa a 13 anni, sono arrivato in Italia che ne avevo 18».

CAGLIARI – «Dopo aver girato tanto ecco Cagliari, casa mia. Mi sono affermato lavorando tanto e l’aver fatto tanti ruoli mi aiuta. Ho iniziato a giocare come punta nel 2018, è stata una scelta di mister Maran. Ho capito subito che sarebbe stato il ruolo perfetto per me. Ho seguito tanto Pavoletti, ho studiato soprattutto il suo modo di colpire di testa. Dopo la mazzata del doping, ho pensato di smettere di giocare, mi sentivo perso. Il Cagliari, però, mi è sempre stato vicino. Ecco perché come capitano sento una responsabilità enorme. Salvezza? Questo è un momento difficile per noi ma le cose stanno andando meglio grazie anche al lavoro di Mazzarri. Se dovessimo raggiungere il nostro obiettivo non so per quanto festeggerò».

LA CHIAMATA DI MANCINI – «Sono diventato quello che sono grazie all’Italia, devo tutto a questo paese. Sono contento che si sia pensato a me. Anche se non dovesse succedere nulla».

FUTURO – «Il mio futuro? Vivo il momento, penso soltanto all’oggi».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.