Joao Pedro: «Non vedo l’ora di tornare in campo» (VIDEO)

joao pedro
© foto www.cagliarinews24.com

Infortunatosi alla vigilia della gara col Crotone, il fantasista del Cagliari potrebbe tornare presto a disposizione di mister Rastelli

Nel pomeriggio il centrocampista rossoblù Joao Pedro ha partecipato a un incontro organizzato presso l’aula magna dell’Università di Cagliari, tema dell’iniziativa la violenza verbale, il razzismo e gli estremismi sul web. A margine della manifestazione, il trequartista brasiliano ha parlato del suo imminente recupero e del cammino dei sardi in campionato: «Non vedo l’ora di tornare, manca veramente poco. Nostalgia del campo? Tanta, ma il momento più brutto è passato. Ormai la frattura si è rimarginata, sono quasi pronto. La preparazione atletica? Il corpo sta rispondendo bene, credo rientrerò in gruppo già prima della sosta natalizia».
IL PAREGGIO DI PESCARA – «A Pescara – continua Joao Pedro – abbiamo fatto quello che potevamo. Gli abruzzesi sono un avversario tosto, inoltre giocare in dieci uomini per gran parte della gara è sempre difficile. Ieri era importante non uscire dall’Adriatico a mani vuote, questo ci ha permesso di non perdere punti in classifica contro una diretta concorrente per la salvezza».
VERSO IL NAPOLI – «Quella di domenica è una partita molto sentita, ne siamo consapevoli. Contro il Napoli dovremo avere coraggio. La qualità non ci manca, ma anche gli azzurri ne hanno tantissima. Giocare davanti ai nostri tifosi è uno stimolo in più, prepareremo la gara nel migliore dei modi. Ce la possiamo giocare, lo dimostra il nostro cammino fin qui».
IMPORTANZA DEL GRUPPO – «La squadra è forte, ha fatto bene nonostante i tanti infortuni. Arrivare a 20 punti in classifica in questa fase della stagione non è affatto semplice. Abbiamo fatto tanto, ma possiamo ancora migliorare».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Joao Pedro: «Sono stato vittima di razzismo, ma noi siamo più forti»
Prossimo articolo
napoliNapoli domani a Lisbona contro il Benfica