Connettiti con noi

Hanno Detto

Jeda: «Amo il Cagliari, Mazzarri non è adatto a subentrare» 

Pubblicato

su

Jeda: «Amo il Cagliari, Mazzarri non è adatto a subentrare». Il brasiliano a tutto campo sui rossoblù e sugli errori commessi dalla società

Walter Mazzarri è indubbiamente un allenatore che fa parlare di sé. Anche Jeda, ex rossoblù, è intervenuto riguardo al tecnico ai microfoni di TMW Radio:

«Sono state fatte delle scelte non felici. L’allenatore è quella principale, se non ci credevi non dovevi confermarlo. Altrimenti dovevi dargli tempo. E poi qualche giocatore che doveva andare via è rimasto, ma bisogna vedere con che testa è rimasto. Io amo questa società, che mi ha dato tanto, la mia critica è costruttiva. Ci sono passato attraverso certe situazioni. Il Cagliari non deve commettere l’errore dello scorso anno, quando ci si è salvati solo alla fine. Un anno ti va bene, ma il secondo puoi rischiare di non farcela. Non si può chiedere tutto e subito da Mazzarri. Io personalmente avrei dato più tempo a Semplici. Mazzarri ora ha una patata bollente tra le mani. Strootman e la sua intervista? Deve dire ai compagni di fare quadrato. Mazzarri spento? Sì, lo vedo anche io. Ho paura che si possa però aggiungere confusione su confusione. Se non arrivano risultati, dopo sei costretto di nuovo a cambiare e a far tornare Semplici. Quando hai uno spogliatoio importante, sai che nei momenti clou puoi crederci. Adesso non vedo la stessa cosa. Mazzarri è abituato ad avere anche dei suoi uomini e arrivando in corsa lui non ne ha. Non è adatto a subentrare»