Connettiti con noi

Focus

Italia, giù le mani da Joao Pedro. La ridicola caccia alle streghe all’unico incolpevole

Pubblicato

su

Il tonfo dell’Italia ha scatenato una ridicola caccia alle streghe contro alcune scelte di Roberto Mancini

Il calcio è il più infame e bello degli sport, oltre che il più adatto agli smemorati. Questo perché un tonfo può far dimenticare tutti gli elogi che erano stati fatti durante un successo e viceversa.

Sul banco degli imputati ci è finito Mancini, dopo la debacle dell’Italia non qualificata ai prossimi mondiali. Tra le scelte più discusse c’è quella di aver portato Joao Pedro tra i convocati. Chi attacca e si chiede se questa sia la nazionale italiana o quella brasiliana, dimentica o ignora, che gran parte del merito della vittoria degli europei deve essere affibiata a Jorginho che diventa italiano a seconda dei risultati ottenuti. Il nostro Joao è entrato in campo negli ultimi 5 minuti e ha potuto toccare un solo pallone, dunque le colpe sono altrove. Se tra le sue file Mancini avesse avuto ancora Totti, Del Piero, Zola e Baggio probabilmente la polemica non sarebbe mai esistita, ma se il calcio italiano non sforna più questi fuoriclasse i motivi sono altri e ben più complicati da risolvere. Ma è più semplice attaccare il perdente di turno piuttosto che pensare a come riorganizzare un calcio italiano in profonda crisi. E Joao Pedro non è uno dei responsabili del decadimento.

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.