Inter-Torino e Inter-Cagliari, quante somiglianze…

© foto www.imagephotoagency.it

Il match tra Inter e Torino giocatosi ieri sera è parso una sorta di replay della sfida che vide i rossoblù uscire dal Meazza con un pareggio, per 2-2 proprio come i granata di Giampiero Ventura.

Nella sfida dello scorso 18 novembre 2012, i ragazzi di Ivo Pulga e Diego Lopez furono ammutoliti dal gol arrivato dopo pochi minuti firmato da Rodrigo Palacio. La rete del bomber argentino lasciava presagire una facile sconfitta per gli isolani, che invece grazie ad una grande reazione riuscirono prima a pareggiare nel primo tempo per poi portarsi addirittura in vantaggio nella ripresa con i gol di Marco Sau. Poi la squadra di Andrea Stramaccioni acciuffò il pari grazie ad un maldestro autogol di Astori. Ma il brutto venne dopo, quando non venne fischiato un calcio di rigore a favore dell’Inter per un netto fallo ai danni di Andrea Ranocchia.

Ieri notte a San Siro è andato in scena il medesimo canovaccio. Nerazzurri avanti con Cristian Chivu con uno splendido calcio di punizione appena 3 minuti dopo il 10′ di gioco, poi la rimonta, a cavallo tra primo e secondo tempo firmata da Riccardo Meggiorini, seguito dal pareggio ad opera di Esteban Cambiasso. Per finire con ancora una contestazione da parte dei padroni di casa per la richiesta di un penalty che vedeva coinvolto nuovamente il centrale ex Bari, anche stavolta non punito.

 

 

 

Articolo precedente
Matri nel mirino della Lazio
Prossimo articolo
Santos su Thiago Ribeiro