Inter-Cagliari, Barella sotto i riflettori di San Siro

barella cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Nicolò Barella, oggetto del desiderio dell’Inter in sede di mercato, questa sera sarà sotto i riflettori di San Siro con la maglia del Cagliari

Ha fatto parlare tanto questa estate il possibile trasferimento di Nicolò Barella a qualche grande squadra. È corteggiato da tanti il giovane centrocampista rossoblù ed uno degli spasimanti più accaniti è proprio la prossima sfidante in campionato, l’Inter. Durante il mercato estivo son state parecchie le avance del club nerazzurro nei confronti del calciatore sardo, ma causa fair play finanziario e telenovela Modric, l’idea di portare Barella in casa Inter si è pian piano spenta. Nel 2019 però il centrocampista potrebbe tornare ad essere un obiettivo sensibile, forse ancora di più rispetto all’ultima sessione di mercato dato che i progressi del cagliaritano sono sotto gli occhi di tutti e in caso dovesse diventare un elemento importante anche per la Nazionale di Mancini, allora il finale della storia Inter-Barella potrebbe essere diverso rispetto alla scorsa estate.

UN INIZIO COL BOTTO – Il numero 18 del Cagliari, appena 21enne e cresciuto con il mito di Gigi Riva, quest’anno ha già collezionato sei presenze in campionato, un gol, due partite giocate come capitano (il più giovane di tutta la storia rossoblù) e una chiamata in Nazionale maggiore. Un inizio stagione niente male per il calciatore sardo, che è ancora legato alla squadra di casa da un contratto fino al 2022.

ASSALTO NERAZZURRO – Oggi il giocatore rossoblù scenderà sul terreno di gioco contro l’Inter. I nerazzurri sono pronti a dare un nuovo assalto anche grazie a Radja Nainggolan, forti del fatto che entrambi condividono lo stesso procuratore e che tra i due c’è un buon rapporto di amicizia. L’Inter voleva bloccare Barella da gennaio scorso, Giulini ha resistito e oggi lo valuta ben più di 30 milioni. Un futuro ancora da scrivere per il giovanissimo sardo. Dipenderà soprattutto da lui. Sicuramente lo scontro contro la squadra di Spalletti sarà una buona vetrina di mercato per il giocatore del Cagliari.

BARELLA? UN’OPERA D’ARTE – Il presidente Tommaso Giulini ritiene Barella prezioso quanto un’opera d’arte. «C’è una bellissima scultura di Giacometti che provo a comprare da anni ma purtroppo è tra le più care al mondo e probabilmente non è neanche in vendita. Ecco, Nicolò è la nostra opera d’arte e non è sul mercato», queste le parole del presidente rossoblù, rilasciate in un’intervista ai microfoni di Sky. Momentaneamente quindi il giocatore è tutto per il Cagliari e per i suoi tifosi, ma lo stesso Giulini è consapevole del fatto che prima o poi il suo giovane calciatore dovrà spiccare il volo verso un grande club.
Attualmente Barella è considerato come uno dei più talentuosi centrocampisti d’Italia, anche perché capace di ricoprire qualsiasi ruolo in mezzo al campo.

Elena Accardi

Articolo precedente
Primavera, Sampdoria-Cagliari 0-1: sintesi e tabellino
Prossimo articolo
primavera cagliari canziPrimavera, Canzi: «3 punti che danno morale»