Giulini: «Soddisfatti dei 40 punti ma non ci fermiamo qui» – VIDEO

© foto CagliariNews24.com

Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini ha commentato in sala stampa il traguardo raggiunto dai rossoblù dopo il successo per 1-0 sul Frosinone

Tommaso Giulini può presentarsi nella sala stampa della Sardegna Arena soddisfatto dopo l’1-0 del Cagliari sul Frosinone. Al termine dell’incontro, il presidente rossoblù ha parlato così del presente e del futuro della squadra e della società.

LE PAGELLE DI CAGLIARI-FROSINONE

QUOTA 40«Sono qui per fare i complimenti alla squadre e all’allenatore. La speranza era arrivare prima di Pasqua a 40 punti e come un orologio svizzero ci siamo arrivati. Bisogna dare merito a Maran e al nostro gruppo, anche grazie a giocatori come Lykogiannis che nell’ultimo periodo è stato poco impiegato. Dietro corrono tutti, non è detto che bastino 40 punti e la nostra marcia non si fermerà qui. Ci restano 5 partite in cui proveremo a fare più punti possibili. La squadra dell’anno prossimo pone le basi da queste 5 partite. Cercheremo di raggiungere quota 50 e regalare nel centenario all’altezza. La Fiorentina ha un calendario più semplice del nostro, noi abbiamo tre partite complicate. Il decimo posto però significa avere più introiti dai diritti tv. Arrivarci quest’anno pone le basi per i prossimi anni, tutte le squadre provano ad arrivare tra le prime dieci perché pesa nei budget delle stagioni successive. Avere tre giocatori in Nazionale è motivo di orgoglio, ma è stato motivo d’orgoglio. Oggi forse è stata la prima volta che avevamo in campo più stranieri che italiani, ci teniamo molto a far crescere tutto il movimento. Voglio ringraziare questo magnifico pubblico perché avere 16mila persone contro il Frosinone prima di Pasqua con la squadra quasi salva è un miracolo, è una soddisfazione. Il rammarico è vedere la classifica con tante squadre a 50 punti e che lottano in posizioni importanti. Abbiamo fatto tanti passi falsi in trasferta, 4-5 partite con il Cagliari di ora al completo magari potevamo fare meglio e giocarci qualcosa in più. Arriviamo da varie partite importanti in cui ci è girato tutto bene, alla fine del campionato hai i punti che ti meriti».

IL TABELLINO DI CAGLIARI-FROSINONE

BILANCIO«Barella? Ha deciso di rimanere sia in estate sia a gennaio, nonostante offerte importanti dall’estero e dall’Italia. Vedremo quest’estate se vorrà restare o meno. Questo sarà il primo anno della mia gestione con un bilancio ampiamente negativo e un sacrificio andrà fatto, ma non sarà necessariamente Barella, anche se sarà difficile trattenerlo in caso di offerte importanti. Sono contento di essere qui oggi perché solitamente vengo in sala stampa in momenti negativi. Non ricordo con piacere la stagione scorsa. Senza nulla togliere ad un allenatore che ha vinto la B e ha raggiunto l’11° posto e senza nulla togliere a Diego, senza il quale non ci saremmo probabilmente salvati, il lavoro di Maran ci ha messo delle basi solide per questa stagione. Non vogliamo far passare il messaggio che la squadra si accontenti di questo risultato. Oggi sono qui per parlare delle prossime 5 partite. Arrivare tra le prime 10 vorrebbe dire anche colmare il bilancio negativo».

STADIO – Sullo stadio invece: «La palla ora è nel nostro campo, sabato 27 avremo una lunga riunione con i progettisti e da quel giorno mi auguro che si inizi a lavorare per un progetto definitivo. Il nostro obiettivo sarà depositare in comune entro il 2019 il progetto definitivo e il piano economico-finanziaro. Sarà poi un 2020 di burocrazia, speriamo che il tutto vada più rapidamente possibile. Speriamo di poter abbattere nel 2020 il Sant’Elia e iniziare nel 2021 i lavori per il nuovo stadio».

Tommaso Giulini in mixed zone

Giulini ha parlato anche in mixed zone ai nostri microfoni al termine di Cagliari-Frosinone. Ecco il nostro video realizzato da Sergio Cadeddu.

🎙 #Cagliari, raggiunta quota 40: le parole del presidente #Giulini

Gepostet von CagliariNews24 am Samstag, 20. April 2019