Giulini: «Orgoglioso del Cagliari. Ibarbo? I fischi non mi preoccupano»

Giulini cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Il presidente Tommaso Giulini ha parlato nel post-partita di Cagliari-Juventus

Presentatosi in sala stampa al termine di Cagliari-Juventus, il patron rossoblù Tommaso Giulini ha fatto il punto sul cammino dei suoi, soffermandosi anche sulla consegna del Collare d’Oro a Gigi Riva: «Sono orgoglioso del Cagliari stasera. Nella prima mezz’ora abbiamo fatto vedere la mentalità che dovremmo avere su ttutti i campi. Dobbiamo salvarci il prima possibile e poi provare a entrare nelle prime 10 massimo 12. Lo spirito visto oggi voglio rivederlo sempre in campo. Peccato per il gol preso nel primo tempo, se fossimo andati sullo zero a zero al riposo poi avremmo provato a fare un’altra partita. Per la lotta salvezza dipende da come vanno le ultime tre, noi fra due settimane andremo a Crotone e lì sarà importante. Mi aspetto di vedere una squadra arcigna e cattiva come quella di oggi nelle prossime due trasferte. La presenza di Riva e del presidente Malagò per premiarlo sono belle cose, credo che sia stata una serata indimenticabile per i tifosi. Peccato che poi non siano arrivati punti. Il gol all’inizio del secondo tempo manifesta una qualche difficoltà di concentrazione all’inizio, che sia del primo o del secondo: c’è da lavorare su questo per migliorare. Comunque siamo rimasti in gara anche dopo l’espulsione di Barella, stasera non è mancata la grinta e ripeto di essere orgoglioso della squadra oggi. Ibarbo? I fischi significano che era amato e la sua partenza non è piaciuta, così mi spiego quei pochi fischi e non mi preoccupano».
Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu