Riunione FIGC-Leghe: le proposte

gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

La FIGC cerca un’intesa con le Leghe. Domani nuova riunione con tutte le componenti federali, compresi allenatori e calciatori

Dopo le parole, il calcio italiano tenta di passare ai fatti. Ieri la riunione in video conferenza organizzata da Gravina, presidente della FIGC, con i presidenti Dal Pino (Lega Serie A), Balata (Lega B), Ghirelli (Lega Pro) e Sibilia (LND). L’obiettivo è allineare il mondo del calcio per tirare le somme dei danni fin qui subiti dall’emergenza Coronavirus e poi riportare l’analisi al CONI. Due i macro temi trattati durante il confronto ed esposti da Gravina: la fase relativa alle misure per far fronte alla crisi economica nel breve periodo e quella, successiva, relativa a modifiche strutturali da attuare dopo aver superato l’emergenza sanitaria.

TEMI – Nella lista del giorno tutti gli argomenti sin qui ventilati a mezzo stampa: dalla proroga oltre giugno della stagione sportiva a quella delle pendenze amministrative e fiscali sino alla rinegoziazione dei termini dei contratti sportivi e amministrativi. Come noto, i club spingono per “congelare” gli stipendi dei calciatori a partire dal periodo di inattività forzata. Una mossa che comporterebbe importanti sgravi e favorirebbe il rientro di una parte degli investimenti compiuti in vista di una stagione che di fatto si è bloccata. Sul tema ci sono due opzioni: secondo parte della giurisprudenza, quella in atto è un’impossibilità sopravvenuta della prestazione, prevista dal diritto interno. In questo caso sarebbe necessaria semplicemente una linea comune tra federazione e leghe. Il secondo caso, come già scritto, prevedrebbe l’emanazione da parte del Governo di una nuova legge specifica sulla falsariga della disoccupazione parziale dei dipendenti già in vigore in Francia e utilizzata da alcuni club di Ligue One.

NUOVA RIUNIONE – Le discussioni vanno avanti: domani Gravina ha convocato una nuova riunione alla presenza di tutte le componenti FIGC compresi allenatori, calciatori ed arbitri per trovare un punto d’incontro e scongiurare nuovi stalli quando (e se) ci sarà il via libera per tornare sui campi e tentare di completare la stagione.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy