Connettiti con noi

Hanno Detto

Esposito: «Piacenza Cagliari? I napoletani non tifarono contro i rossoblù. Vi spiego cosa successe»

Pubblicato

su

Il noto giornalista e conduttore televisivo Paolo Esposito ha spiegato un retroscena del famoso Piacenza Cagliari

Intervenuto ai microfoni di CagliariNews24 il noto giornalista e conduttore televisivo Paolo Esposito ha raccontato cosa successe realmente in quel famoso Piacenza-Cagliari che fece scoppiare l’astio tra la tifoseria rossoblù e quella partenopea:

«La sana rivalità tra le Importanti piazze di Napoli e Cagliari, c’è sempre stata.
Ma ne’ più ne’ meno di cori da sfotto’ da stadio , sia negli anni 60/70 e 80 . Poi nel 1997 ci fu lo spareggio per non retrocedere in serie B tra Piacenza e Cagliari allo stadio San Paolo di Napoli. Allenatore di quel Piacenza, era Bortolo Mutti, che pochi giorni prima aveva firmato un pre contratto col Napoli dall’allora presidente Corrado Ferlaino, che aveva già vinto 2 scudetti e una Coppa Uefa col Napoli. Io c’ero in tribuna per quella gara e posso testimoniare che i pochi napoletani presenti sugli spalti , non fecero il tifo per il Piacenza, come erroneamente si disse in giro ma applaudirono soltanto il trainer del Piacenza Bortolo Mutti, perché sapevano che da lì a pochi giorni, sarebbe stato il nuovo allenatore del Napoli, per la stagione 1997/98! Tutto qui! Cosa volete che potesse interessare il Piacenza, compagine del nord ai napoletani? Un bel nulla! A loro interessava solo Mutti come futuro tecnico azzurro. Ma non tifarono contro il Cagliari. Ve lo assicuro e non ho alcun interesse a dire qualcosa di non vero! Poi successivamente, ci fu quel gesto antipatico, irrispettoso e maleducato, nei confronti dei supporters del Cagliari, quando con la maglia del Napoli, segno’ una doppietta al suo ex Cagliari, facendo il gesto dell’ombrello all’indirizzo dei tifosi rossoblu’ in quella gara del 1993 al Sant’Elia , che fini’ con la vittoria del Napoli per 1 a 2 ma in quel caso, la colpa fu di Daniel Fonseca e non certo dei tifosi azzurri. Ad ogni buon conto, spero che un giorno, magari l’anno prossimo quando il Cagliari ritornerà in serie A e glielo auguro di cuore (sapete ormai tutti della simpatia che nutro da bambino per il Cagliari, pur essendo partenopeo) E da buon partenopeo scaramantico, faccio una proposta ai meravigliosi tifosi cagliaritani e al presidente Giulini, di far fabbricare una maglietta bianca uguale a quel Cagliari leggendario di Gigi Riva, dello scudetto e farla indossare sia in casa che in trasferta, proprio come faceva quel Cagliari! E magari quella mitica rossa che indossava Albertosi, al nuovo portiere cagliaritano! Chissà che non porterà fortuna , aiutando il Cagliari a tornare in serie A! Nel calcio, esiste da sempre anche la scaramanzia! ad ogni buon conto in questa intervista, che finalmente le due tifoserie possano chiarirsi e diventare amiche anche con una sorta di gemellaggio! Perché no?? In fondo siamo popoli del meridione!
»

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.