Connettiti con noi

Focus

Esonero Mazzarri: è giusto il cambio di allenatore? La riflessione

Pubblicato

su

Brutta sconfitta per il Cagliari di Walter Mazzarri e futuro del tecnico di San Vincenzo in bilico all’indomani del 2-1 contro l’Hellas Verona

L’esonero di Walter Mazzarri dal Cagliari è sicuramente l’argomento più caldo l’indomani del deludente 2-1 per mano dell’Hellas Verona all’Unipol Domus. La domanda che ci pone è se può effettivamente essere utile un cambio in panchina nelle ultimissime giornate di campionato. Ci sono sia lati negativi che lati positivi. A rigor di logica no: cambiare un allenatore che ha guidato la squadra per un’intera stagione potrebbe portare a maggiori difficoltà. Da qui, tuttavia, ne deriva il “sì”. Sette sconfitte in otto partite significa solo una cosa: o la squadra non crede più nel proprio allenatore o i metodi dell’allenatore sono completamente sbagliati. In taluni casi, il cambio in panchina sarebbe giusto.

L’impressione è che il cambio di allenatore sia possibile. Quattro delle sette sconfitte erano evitabilissime e, tre in particolare, erano scontri diretti: Udinese, Spezia, Genoa e (infine) Hellas Verona. Il Cagliari sembra aver perso l’identità del gioco, disorientato e senza alcun carattere. I giocatori sembravano impauriti dal tifo dei loro stessi tifosi e si fermavano al primo ostacolo. Troppa insicurezza e troppa paura, dettate probabilmente da un allenatore che non ha saputo infondere nei propri giocatori i giusti valori per raggiungere una salvezza ancora alla portata. Ogni mossa, per quanti lati negativi e positivi possano esserci dello switch di allenatore, è una scommessa.

Advertisement