Enzo Francescoli: «Cagliari nel cuore, non me ne sarei mai andato»

enzo francescoli 100
© foto Francescoli Cagliari

Enzo Francescoli ricorda i tempi di Cagliari: il Principe a distanza di quasi trent’anni sottolinea l’affetto per i colori rossoblù

In cento anni di storia la Cagliari calcistica ha visto passare alcuni talenti di livello mondiale, fra questi un posto d’onore lo ha di sicuro Enzo Francescoli. Il fantasista uruguaiano, votato dai nostri lettori nella Top 11 di sempre, ha conquistato chiunque lo abbia visto giocare grazie alla classe purissima che gli permetteva di danzare la milonga col pallone al piede. Giocatore idolo dei due mondi, il Principe ha rilasciato un’intervista a L’Unione Sarda in cui ricorda lo splendido rapporto creato con i sardi: «Ho un grande affetto per Cagliari. Non me ne sarei mai andato: purtroppo nel 1993 fui ceduto al Torino. Le separazioni, gli addii, nel calcio sono da mettere nel conto. Sono felice di aver lasciato un buon ricordo».

Francescoli segue le vicende del Cagliari e commenta anche la stagione odierna dei rossoblù: «I rossoblù hanno disputato un grande campionato sino a Natale. Poi qualcosa si è inceppato. Dall’esterno è difficile esprimere un giudizio. Hanno ottimi giocatori, ma la squadra forse non ha ancora la maturità per stare in alto. Anche il mio Cagliari era forte, ma in Europa andammo dopo un percorso. Al terzo anno di Serie A, con Mazzone».