Empoli-Cagliari: peggior attacco contro peggior difesa

marilungo
© foto www.cagliarinews24.com

Il primo anticipo del diciassettesimo turno di Serie A, in programma sabato alle 15 al Castellani, metterà difronte Empoli e Cagliari. Non solo un’importante scontro diretto per la salvezza, ma anche la sfida tra il peggior attacco e la peggior difesa del campionato

NUMERI A CONFRONTO – Da una parte sette gol fatti, dall’altra ben trentasette subiti. Numeri da far paura ai due tecnici e ai rispettivi staff che stanno lavorando inevitabilmente per invertire la rotta. Perché Empoli-Cagliari, anticipo del diciassettesimo turno di Sere A in programma sabato alle 15 al Castellani, oltre ad essere una importante scontro diretto per la salvezza, è anche la sfida tra il peggior attacco e la peggior difesa di tutto il campionato.

PEGGIOR ATTACCO – Nessuno in Serie A ha fatto peggio dell’Empoli. Tutte le altre 19 squadre sono riuscite a segnare almeno 17 volte. La squadra di Martusciello si è invece fermata a sette, andando in gol soltanto in tre partite: alla terza giornata contro il Crotone (2-1), alla dodicesima a Pescara (0-4) e infine alla quattordicesima nella sconfitta casalinga contro il Milan (1-4). In tutte le altre gare i toscani hanno faticato e non poco a trovare la via della rete, con una striscia di ben otto gare senza segnare. Al Castellani poi, hanno realizzato solamente tre gol, la metà del capocannoniere rossoblù, Marco Borriello (6). I migliori marcatori empolesi, Massimo Maccarone e Riccardo Saponara, sono, invece, fermi a due a testa.

PEGGIOR DIFESA – I problemi del Cagliari riguardano la fase difensiva. Abbiamo già avuto modo di parlare delle statistiche horror della retroguardia rossoblù, la peggiore dell’intero campionato italiano e non solo. La cinquina del Napoli al Sant’Elia nell’ultimo turno ha fatto salire a trentasette i gol subiti in campionato e soltanto una volta in sedici occasioni la squadra è riuscita a mantenere la porta inviolata. Marco Storari è ancora a caccia del primo clean sheet stagionale, visto che contro l’Atalanta (3-0) fu Rafael a terminare la gara senza raccogliere il pallone dalla propria rete. Contro il peggior attacco della A, per l’espero portiere rossoblù può essere finalmente l’occasione giusta.

Articolo precedente
gabigolCdS: Miangue e Gabigol rinforzi per Rastelli?
Prossimo articolo
Asseminello, seduta mattutina: Borriello in differenziato