Donadoni: «Abbiamo sbagliato il primo tempo»

© foto www.imagephotoagency.it

Bologna-Cagliari finisce in pareggio, merce rara in casa sarda da tanti mesi a questa parte. L’analisi del match da parte del tecnico felsineo Donadoni

Si rammarica Roberto Donadoni alla fine di Bologna-Cagliari. Il pareggio maturato nei novanta minuti è frutto delle reti di Joao Pedro e Destro, una per tempo. Alla fine della partita il tecnico degli emiliani ha così analizzato la gara ai microfoni di Sky Sport: «Dovevamo recuperare il risultato e non ero dell’idea di togliere un attaccante. Alla fine Mattia ha fatto un grande gol. Oggi è stato un peccato, pur affrontando una squadra tosta, di qualità e di fisicità. Gli abbiamo concesso tutto il primo tempo, anche se hanno avuto solo l’occasione del gol. Siamo stati bravi a recuperare il risultato, ma per fare risultato bisogna partire forti anche nel primo tempo. Questo deve farci riflettere. Non dev’essere solo la casacca dell’avversario a portare stimoli, ma bisogna cercarli dentro se stessi».

Nella disamina di Donadoni c’è anche qualche spunto in ottica futura: «Stiamo crescendo, anche nelle sconfitte non siamo mai stati in balia dell’avversario. Le partite meritano di essere giocate e interpretate, mettendo in evidenza le nostre capacità. Noi a volte ci accontentiamo un po’. Sul gol di Joao Pedro ci siamo fatti prendere partendo da una posizione statica, come in tutti i primi 45′. Nel primo tempo non vincevamo un contrasto, al contrario della ripresa».

Articolo precedente
Bologna-Cagliari, le pagelle: male Rafael e Pavoletti
Prossimo articolo
Destro: «Siamo stati bravi a non perdere»