Dessena: «Lasciamo stare i record, siamo arrabbiati e dobbiamo reagire per tornare in A»

© foto www.imagephotoagency.it

Non ha giocato la gara del Manuzzi ma ieri ha fatto presenza per una piccola parte della rifinitura e ha partecipato al ritiro con la squadra: Daniele Dessena lavora per rispettare i tempi di recupero dal grave infortunio di Brescia ma è sempre presente per trasmettere il suo carisma ai compagni. 
Stasera il capitano era in tribuna a guardare il suo Cagliari sconfitto a Cesena, e al termine della gara ha detto la sua ai microfoni di Sky Sport. Queste le parole di Dessena: «Il rigore sbagliato ha galvanizzato il Cesena. Questo è uno stadio dove loro hanno fatto tanti punti, in casa hanno fatto bene quasi come noi. Sapevamo di affrontare una grande squadra, poi il calcio è fatto di episodi e stavolta non ci sono girati bene. I record non sono nostri obiettivi e li lasciamo a squadre come il Barcellona, il nostro traguardo è quello di arrivare in Serie A. Siamo arrabbiati per la sconfitta, come è giusto che sia; io sono un pizzico più felice degli altri per aver assaporato il ritiro, ma sono certo che i miei compagni reagiranno già da domani. Il mio rientro? Non so quanto manchi, ma stiamo rispettando i tempi giusti. Io mi sento sempre calciatore e respirare l’ambiente della squadra mi fa piacere».

Articolo precedente
Cesena 2-0 Cagliari: le pagelle dei rossoblu
Prossimo articolo
Rastelli a Sky: «I tanti infortuni a centrocampo non ci aiutano, ora ripartire subito col Novara»