Roma e Monaco su Cragno? La situazione

cragno
© foto CagliariNews24.com

Calciomercato Cagliari, Cragno è uno dei gioielli in vetrina del club e negli ultimi giorni le voci di presunte offerte si sprecano. Ricostruiamo la situazione sul futuro del portiere rossoblù

Quando al termine del campionato manca soltanto una giornata, in casa Cagliari si iniziano a fare discorsi concreti sul futuro. Uno dei punti interrogativi più grandi sulla rosa che sarà a disposizione di Rolando Maran nella prossima stagione riguarda Alessio Cragno. Il classe ’94 è reduce da una annata ad altissimi livelli che gli ha permesso di confermarsi come uno dei portieri più importanti del campionato ed i rumors sul suo futuro si fanno via via più insistenti. Il portiere sembrerebbe inseguito con maggiore interesse dalla Roma in Italia e dal Monaco all’estero. Nelle scorse ore si è vociferato anche di alcune offerte che il Cagliari avrebbe scartato. In realtà, ad oggi, la situazione è in stand-by su più fronti.

CALCIOMERCATO, SI CAMBIA: LE DATE DELLA PROSSIME DUE SESSIONI

ROMA E MONACO – Partiamo delle possibili pretendenti date in cima alla lista: le offerte concrete, almeno dai due club, non sono arrivate. Non ancora, per lo meno. Per motivi diversi, ma non troppo. Entrambe le società arrivano da una stagione tribolata: in casa Roma, dopo l’addio di Monchi, si attende il nuovo ds. Con tutta probabilità sarà Petrachi, che al termine del campionato (quindi all’inizio della prossima settimana) potrebbe sbarcare nella capitale. Al di là del nome del futuro ds giallorosso, la parte rilevante è che a Roma si deve attendere ancora prima di iniziare concretamente a pianificare il calciomercato. Il Monaco, invece, è reduce da una stagione horror: ha conquistato la salvezza nell’ultimo turno ed in casa monegasca si attuerà con tutta probabilità una vera e propria rivoluzione. Insomma, al club francese le priorità sono altre. Motivo per cui è quantomeno prudente attendere ancora prima di parlare di asse di mercato. Ed in ogni caso, anche se l’interesse dovesse esserci, non c’è stato – per ora – un contatto concreto.

CRAGNO ED IL CAGLIARI – Chiarita la situazione relativa alle presunte pretendenti, parliamo dei diretti interessati. Il Cagliari dal canto suo non ha necessità di vendere per fare cassa, soprattutto considerata la probabile (e molto remunerativa) cessione di Barella. Molto dipenderà dall’evoluzione del mercato dei portieri e dalle possibilità che il calciomercato offrirà in corso d’opera: è chiaro che sarebbe difficile voltare la faccia di fronte alla classica offerta irrinunciabile. Quel tipo di offerta che, come detto, ad oggi non è arrivata. Le eventuali esigenze dei rossoblù dovranno poi sposarsi con le naturali ambizioni di Cragno. A questo proposito le due parti hanno già iniziato i colloqui e restano in contatto in attesa di capire l’evolversi della situazione. Anche considerate le garanzie arrivate dal club in ottica di crescita futura, al momento la sensazione è che il portiere toscano non abbia particolare fretta di lasciare l’isola: altro indizio di quanto le presunte proposte, ad oggi, non siano pervenute a società e diretto interessato. La situazione sul futuro di Cragno per ora rimane in stand-by in attesa che finisca la stagione. Più che del Cagliari, delle presunte società interessate.