Connettiti con noi

News

Conferenza stampa Semplici: «In campo per fare punti verso l’obbiettivo. Sul futuro parleremo a fine campionato»

Pubblicato

su

Le parole del mister del Cagliari Leonardo Semplici in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Fiorentina

Mister Leonardo Semplici parla in conferenza stampa alle ore 14:00 nel giorno di vigilia della gara tra Cagliari e Fiorentina. Cagliarinews24 seguirà in diretta LIVE la conferenza stampa.

GUARDA CONFERENZA SEMPLICI


RIPOSO GIOCATORI E INSINUAZIONI DI VIGORITO – «Stiamo valutando con lo staff, stasera abbiamo la rifinitura e capiremo bene per far si che la squadra faccia una grande prestazione, valuterò i cambi. Io sono contento che i ragazzi abbiano dimostrato, al mio arrivo non avevano dimostrato le loro capacità e non mi interessano le motivazioni, il nostro percorso è evidente. Nel calcio ci sono episodi a favore e contro ma noi proseguiamo sulla nostra strada»

GARA DI DOMANI – «Al mio arrivo abbiamo fatto tutte grandi partite, tutte come fossero finali. Siamo rientrati in un contesto più consono tirando fuori carattere e mentalità. Domani affrontiamo con grande rispetto, la Fiorentina sulla carta non dovrebbero essere in questa situazione. Loro sono salvi e noi no, metteremo in campo le nostre qualità per fare punti»

DIFESA A 3 O 4 – «Stiamo valutando la situazione fisica dei ragazzi, dipenderà da questo la scelta della difesa a 3 o 4»

RUGANI– «Un professionista, si sta comportando bene, ho fatto altre scelte ma si è fatto trovare pronto e questa è una qualità importante anche per chi entra a gara in corso. Daniele sta dando il massimo»

RENDIMENTO – «Non sono un mago ma credevo nella possibilità di salvezza, nonostante la situazione difficile. Attraverso le loro qualità ho risvegliato la loro mentalità per lottare verso un obbiettivo, di rimediare agli errori dei compagni, creare una mentalità che ci ha permesso di venire fuori in maniera importante. Non era facile fare questi punti a ci abbiamo sempre creduto»

VERO CAGLIARI – «Sono concentrato su domani, i conti si faranno alla fine. In questo momento penso ai 95′ minuti di domani che può darci un passo in più. Sono fiorentino ma anche un professionista, sono qua con passione, rispetto e professionalità il Cagliari ora è la mia squadra del cuore, vogliamo 3 punti verso la salvezza»

POSIZIONE MIGLIORE IN CLASSIFICA E ZAPPA – «Zappa è sicuramente importante, ho solo fatto le mie scelte consone al momento, ho creato una squadra di 16/18 titolari. Ho dato spazio a quasi tutti, mi dispiace per i pochi non utilizzati ma questo è un valore aggiunto. C’è sempre stata grande voglia di mettermi in difficoltà nelle scelte. Le squadre sotto di noi fanno piacere, non eravamo mai stati in questa situazione ma stiamo attenti agli elogi: manca ancora la conclusione e testa alla Fiorentina, sarà una gara difficilissima, abbiamo desiderio di vincere»

GOL LYKOGIANNIS – «Abbiamo studiato che loro non mettevano uomo al limite, abbiamo portato un tiratore come Lykogiannis a calciare. In allenamento non era mai venuto cosi bene, siamo passati subito in vantaggio. Ho messo in condizione i ragazzi anche di calciare da fuori. Dopo il pareggio ci siamo intimoriti concedendo campo, ma può capitare in queste partite commettere errori, dobbiamo cercare di giocare sempre con coraggio»

PARTITA ANNO SCORSO – «Dell’anno scorso so ma non abbiamo parlato, era una squadra differente. L’unica cosa che mi attendo è che Nainggolan possa essere ancora decisivo per noi come lo scorso anno. Non ho sentito le parole di Iachini ma lo ringrazio se ci ha elogiato, ma le belle parole vanno ai ragazzi che sono i veri protagonisti. Se porti in porto la nave è sempre una cosa rispettabile, complimenti a lui»

PAVOLETTI E FUTURO – «Non parlo del futuro perchè sono concentrato all’obbiettivo attuale, pur quanto difficoltoso, leggendo la formazione ho capito le problematiche e grazie ai calciatori siamo diventati squadra. Se ci salveremo parleremo di futuro, non c’è alcun problema e i matrimoni si fanno in due. Pavoletti lo conoscevo, sapevo le caratteristiche e la sua voglia di mettersi in discussione dopo l’infortunio. Era stato utilizzato poco, fin da subito ho voluto puntare su di lui per il gioco e le mie idee: fortunatamente è stato così, è un trascinatore della rimonta e lo devo solo ringraziare così come tutti»

SOTTIL – «Ieri ha fatto una parte di allenamento con noi, vediamo se il fine settimana si avvicinerà ai nostri ritmi. Valuteremo la prossima settimana, è tanto tempo fermo quindi è difficile dare un giudizio»

 

Advertisement