Chievo-Cagliari, Maran sa già come si vince

© foto Mg Milano 15/02/2019 - campionato di calcio serie A / Milan-Cagliari / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Rolando Maran

Il Cagliari di Maran domani è chiamato a ribaltare il tabù trasferta su un campo in cui in campionato contro il Chievo i rossoblù non hanno mai vinto

Il Chievo è sempre stato storicamente un avversario ostico per il Cagliari. Mai, infatti, i rossoblù sono riusciti ad imporsi in campionato al Bentegodi contro i clivensi (qui i precedenti). Domani (ore 20.30, qui come vederla in direttaBarella e compagni sono chiamati a sfatare il tabù, anche per ritrovare una vittoria esterna che manca dalla terza giornata contro l’Atalanta a Bergamo. A Verona, contro l’ultima in classifica, può essere l’occasione giusta per migliorare il rendimento in trasferta e dare continuità alle gare casalinghe prima della sosta. Inutile dire quanto sarebbero importanti i 3 punti in chiave salvezza per provare ad allontanarsi ancora dalla zona calda.

MARAN – Per sfatare il tabù Bentegodi, Rolando Maran può essere l’uomo giusto. Il tecnico ha passato 4 stagioni sulla panchina del Chievo, di cui conosce pregi e difetti. All’andata il suo Cagliari si impose per 2-1 alla Sardegna Arena, tra l’altro con un gol dell’ex Castro. Stesso esito in Coppa Italia, quando furono Cerri e Pisacane a regalare il passaggio del turno ai sardi proprio a Verona. Solo in coppa infatti i rossoblù sono riusciti a battere il Chievo in trasferta (l’altro precedente è datato 96/97, il primo in assoluto tra le due squadre in ogni competizione). Maran inoltre è un vero specialista della partita: su 8 confronti tra Cagliari e Chievo (contando anche i 2 di quest’anno) ha vinto 7 volte e perso solo una (4-0, gol di Borriello e Sau e doppietta di Joao Pedro).