Ceter: «Spero di poter crescere come uomo e come calciatore»

ceter
© foto www.imagephotoagency.it

Damir Ceter è diventato uno dei punti di riferimento del Pescara. In Abruzzo, il giocatore colombiano riesce finalmente a brillare

Damir Ceter è uno dei tanti rossoblù in prestito. Nel Pescara, l’attaccante colombiano classe 1997 sembra finalmente aver trovato il posto giusto per poter brillare e dare un avvio definitivo alla sua carriera. È diventato il simbolo della rinascita biancazzurra e le due reti messe a segno contro il Cittadella hanno permesso alla compagine di Massimo Oddo di conquistare la prima vittoria di questa stagione. Il Corriere dello Sport di questa mattina pubblica l’intervista fatta al giovane attaccante. Ecco le sue parole.

IL PESCARA – «La vittoria contro il Cittadella è stata importante non solo per i miei gol. Avevamo bisogno di sbloccarci e finalmente abbiamo ottenuto quello che volevamo. La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta: abbiamo dimostrato di non mollare mai», queste le dichiarazioni del colombiano sulla gara giocata questo weekend e dove ha ritrovato la gioia del gol. Ceter ha forse cominciato il suo riscatto.

CAGLIARI E I VARI PRESTITI – L’avventura in Sardegna non è stata delle più rosee per lui, tanto che per trovare un po’ di gloria e per crescere calcisticamente è stato girato in prestito in varie squadre tra Serie B e Serie C: «Io sono arrivato a Pescara e Gabriele Zappa a Cagliari. Dopo la stagione al Chievo e il ritorno in Sardegna, ho parlato con il mio procuratore e abbiamo pensato che l’Abruzzo potesse essere la soluzione migliore per me visto che tanti altri attaccanti hanno fatto bene. A Verona non ho giocato tanto ma è stata comunque un’esperienza positiva. Avrei voluto dare di più ma ora lo sguardo è rivolto al presente, a tutto quello che posso fare».

LA SQUADRA – Il nuovo capitolo abruzzese sembra essere di gradimento dell’attaccante che ha affermato come, con la nuova società, sia entrato subito in sintonia: «Mi sento molto apprezzato dal mister e questo mi regala una grande forza per scendere in campo tranquillo, con la voglia di fare il massimo per la mia squadra».

LA GARA CONTRO LA SPAL – Ha poi rivolto uno sguardo alla prossima sfida di campionato, sottolineando come il torneo che lo vede protagonista non sia per niente facile: «Il prossimo impegno è il match contro la Spal. La sosta ci permette di recuperare qualche compagno che ultimamente non è stato benissimo. In questo campionato non ci sono gare semplici, noi dobbiamo mettere in campo la stessa grinta vista con il Cittadella. Vogliamo dimostrare di essere una squadra all’altezza di questa categoria».

GLI OBIETTIVI DI DAMIR – L’intervista non poteva che chiudersi con la domanda sugli obiettivi stagionali che Ceter si è posto: «Spero davvero di poter fare bene con questa squadra e con questa maglia. Voglio crescere sia come uomo che come calciatore, voglio contribuire ai successi del mio gruppo. La società ha un progetto importante e sono sicuro di aver fatto la scelta giusta».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!