Castan: «Voglio lasciare il segno a Cagliari»

© foto CagliariNews24.com

Cagliari, Castan non vede l’ora di cominciare: «Lotto per tornare il giocatore che ero, voglio fare felici i tifosi»

Il primo volto nuovo della sessione di calciomercato invernale del Cagliari è Leandro Castan (qui la sua scheda), arrivato in Sardegna in prestito secco dalla Roma dopo una trattativa durata pochi giorni. Il centrale difensivo punta a rilanciarsi dopo lo stop imposto dal cavernoma riscontrato nel 2014. Da allora, dopo l’operazione, Castan ha tentato di rimettersi in forma e tornare quel calciatore che nei primi due anni nella capitale aveva stupito tutti diventando il leader della difesa.

CASTAN – Oggi Castan è un uomo nuovo, l’esperienza della malattia l’ha inevitabilmente cambiato: «Ora sono un uomo più forte – ha spiegato a L’Unione Sarda -. Se avessi smesso (come aveva deciso in un primo momento, pur di non venire operato, ndr), sarei stato un codardo. Ora invece lotto, gioco a pallone e do l’esempio di non mollare mai». Poi un pensiero per due calciatori, nominati anche durante la conferenza stampa, che come lui hanno dovuto lottare contro un cavernoma: «Sono sempre a disposizione di chi ha bisogno, come hanno fatto con me Zanchi e Melchiorri».

IL CAGLIARI – La voglia di combattere contro il destino e di tornare il Castan dei vecchi tempi l’hanno portato a Cagliari: «Non smetterò di lottare fin quando non tornerò il Castan di prima». La scorsa estate dopo una toccata e fuga alla Samp, il difensore di Jaù approdo in prestito al Torino: «Nei primi sei mesi ho fatto bene, poi ho avuto problemi muscolari. Ho bisogno di giocare con continuità». Come ha detto alla presentazione, il Cagliari ha bisogno di lui e lui ha bisogno del Cagliari: «Voglio fare bene, lasciare il segno e far felici i tifosi».

Articolo precedente
Han cagliariHan, parla l’agente: «Juve e Tottenham? Nessuna chiamata»
Prossimo articolo
Calciomercato Cagliari, nuovi contatti per Bonifazi