Caso Muntari: squalificato il giocatore, nessun provvedimento per la curva

Muntari Pescara
© foto www.cagliarinews24.com

Nessuna sanzione nei confronti del Cagliari per il caso che ha visto il pescarese Muntari lasciare il campo lamentando cori razzisti. Le decisioni del giudice sportivo

C’era una certa attesa di conoscere come si sarebbe pronunciato il giudice sportivo in merito al caso Muntari. L’antefatto è noto ed è rimbalzato su tutti i media: nel corso del secondo tempo di CagliariPescara il giocatore biancazzurro ha chiesto all’arbitro di intervenire per tutelarlo di fronte a insulti ritenuti discriminatori, ma vistosi sventolare un cartellino giallo dal direttore di gara il centrocampista ha polemicamente lasciato la sua squadra in dieci uomini. Il comportamento del calciatore è stato sanzionato con un’altra ammonizione, ragion per cui scatta nei suoi confronti la sanzione di una giornata di squalifica.

LA CURVA – Per quel che riguarda la curva rossoblù, il giudice sportivo ha deciso di non comminare nessun provvedimento perché “i pur deprecabili cori di discriminazione razziale sono stati percepiti nell’impianto in virtù anche della protesta silenziosa in atto dei tifosi (come segnalato dagli stessi rappresentanti della Procura federale) ma, essendo stati intonati da un numero approssimativo di soli dieci sostenitori e dunque meno dell’1% del numero degli occupanti del settore (circa duemila), non integrano dunque il presupposto della dimensione minima che insieme a quello della percezione reale è alla base della punibilità dei comportamenti in questione, peraltro non percepiti dagli Ufficiali di gara“.

NAPOLI, STOP PER KOULIBALY – Fra le altre decisioni del giudice sportivo c’è anche lo stop per un turno inflitto al calciatore del Napoli Kalidou Koulibaly, che dunque non potrà prendere parte alla sfida con il Cagliari in programma sabato pomeriggio allo stadio San Paolo.