Canzi: «Come allenatore, posso essere contento»

canzi cagliari primavera 1
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Torna a vincere la Primavera del Cagliari, che porta a casa tre punti nel match contro il Sassuolo. Canzi al termine della partita: «Possiamo battere chiunque»

Una bellissima vittoria contro il Sassuolo esorcizza la disfatta della settimana scorsa contro il ChievoVerona. I ragazzi della Primavera del Cagliari allenata da Max Canzi battono per 3-2 i coetanei neroverdi grazie alla doppietta di Gianluca Contini e al gol di Francesco Verde. I rossoblù tornano a sorridere guadagnando un bottino importante e salendo a quota 30 punti in classifica.

LE DICHIARAZIONI – Al termine della partita, il tecnico dei giovani sardi ha commentato ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari Calcio la prestazione degli isolani: «Sul 2-2 hanno rifatto capolino le brutte sensazioni di sabato scorso, un problema per lo più mentale perché segnato il 3-2 sono tornate per incanto tutte le forze. Sarebbe stato un peccato non portare nulla a casa: eravamo partiti benissimo, il primo tempo era stato praticamente perfetto, anche dopo il loro gol del 2-1. I ragazzi sono stati bravi. Sapevamo che loro si difendevano in un certo modo, abbiamo segnato due gol esattamente come avevamo preparato l’azione offensiva durante la settimana. Come allenatore, posso essere contento».

IL RITORNO DI CONTINI TITOLARE – Forse un po’ a sorpresa, date le scelte negli ultimi incontri, tra gli undici titolari in campo era presente nuovamente Gianluca Contini, autore di una splendida doppietta e dell’assist per la rete del 2-0: «Ha segnato due gol, la nostra è una squadra con tanti titolari. In quella posizione sabato scorso aveva giocato Marigosu e aveva fatto bene: per questa partita ho ritenuto che potessero essere più adatte le caratteristiche di Contini. Anche in difesa sto alternando gli uomini, chiunque gioca mi dà il suo contributo. Dispiace solo per Aly, che è rientrato oggi ed ha accusato un nuovo problema. Positiva anche la notizia del ritorno di Gagliano».

LA CLASSIFICA E LA VIAREGGIO CUP – Per quanto riguarda la classifica, l’allenatore dei cagliaritani si ritiene soddisfatto del lavoro svolto. Rispetto al girone d’andata la squadra ha guadagnato 5 punti in più, Canzi resta con i piedi per terra: «Aspettiamo le altre partite per constatare se siamo riusciti a guadagnare qualcosa sulla zona play-out. Siamo alla settima vittoria fuori casa: vuol dire che abbiamo conoscenza dei nostri mezzi, possiamo battere chiunque». La Viareggio Cup? «L’affrontiamo con la testa sgombra e il sorriso sulle labbra, cercando di fare il meglio possibile. Siamo capitati in un girone di ferro, l’unico con due squadre di Primavera 1. L’Inter è forte, il Braga ha una grandissima tradizione, sugli australiani al momento abbiamo poche informazioni: non sarà facile, ma abbiamo passato il turno per due anni consecutivi, il nostro obiettivo è migliorarci».