Canzi: «Orgoglioso di quanto fatto dai ragazzi»

cagliari primavera canzi
© foto CagliariNews24.com

Super vittoria della Primavera di Max Canzi contro la Juventus. Le parole del tecnico a fine gara: «Sono fiero di quello che stanno facendo i miei calciatori»

Una Primavera vittoriosa quella di Max Canzi che, in un campo difficile come quello di Vinovo, batte la Juventus per 2-0 con una doppietta firmata da Gianluca Contini. Il Cagliari torna a casa con tre punti importanti e il tecnico dei sardi può festeggiare con i suoi ragazzi: «La maggior parte del gruppo è fatta di calciatori sardi, non prendiamo quasi nessun ragazzo da fuori, per noi è un enorme orgoglio, sono fiero di quello che stanno facendo i miei calciatori, il mio staff e la nostra Società». Una gara con tante insidie ma che ha visto gli isolani trionfare in trasferta per la seconda di fila: «Abbiamo avuto un pizzico di fortuna, che serve sempre. Serviva la partita perfetta, nessuno ha mollato un centimetro, questa è l’unica ricetta per poter vincere in casa di una Juventus che ha creato tanto. C’è da dire che anche noi oltre ai gol abbiamo avuto occasioni e soprattutto bisogna ricordare che noi siamo il Cagliari e loro un top club blasonato come la Juventus. I bianconeri hanno avuto spazi anche perché siamo venuti qui a giocarcela a viso aperto, senza speculare». Rispetto allo scorso anno i sardi hanno già ottenuto grandi progressi: la stagione passata dopo tre giornate i punti in classifica erano appena 3, quest’anno ben 7. L’obiettivo principale è nuovamente la salvezza, nella speranza che si possa comunque ottenere di più, raggiungendo il risultato del campionato 2018/2019 e cercando di migliorarlo: «Dobbiamo mantenere la categoria, per una realtà come la nostra è vitale, lotteremo sempre punto su punto per valorizzare il nostro progetto che è legato alla Primavera ma in generale a tutto il settore giovanile. Dobbiamo lavorare con grinta e determinazione, puntando alla qualità del lavoro per mettere in risalto tutte le nostre prerogative».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!