Calciomercato Cagliari, Cop o Giannetti? Ne rimarrà solo uno

cop
© foto CagliariNews24.com

Nel reparto offensivo di Rastelli non c’è spazio per entrambi. Uno tra Duje Cop e Niccolò Giannetti è destinato a partire

Alla viglia di Cagliari-Palermo, Massimo Rastelli è stato chiaro: «Uno dei due rimarrà senz’altro. Ce lo dirà il mercato». Il tecnico ha poi confermato le sue parole nel post-partita. Nel reparto offensivo rossoblù non c’è spazio per entrambi. Uno tra Duje Cop e Niccolò Giannetti è quindi destinato a partire. Chi dei due, però, non è ancora dato sapere. Se fino a qualche tempo fa, l’attaccante croato sembrava destinato a partire per il terzo anno consecutivo, ora l’ipotesi che resti in rossoblù è tutt’altro che da scartare. L’unica pretendente seria, il Fenerbahce, non è arrivata ai 5 milioni richiesti dal club di Giulini e ha preferito puntare sullo spagnolo Roberto Soldado. Inoltre, l’ex Dinamo Zagabria, sta scalando le gerarchie nei piani tattici di Rastelli. Nelle amichevoli pre-campionato, lo spazio concesso al numero 90 è stato quasi nullo, al contrario di Giannetti. Nella prima gara ufficiale contro il Palermo, però, quando il tecnico ha deciso di sostituire Borriello, non ha puntato sull’attaccante senese, ma su quello croato. Sicuramente non è stata una prestazione memorabile, anche se ha segnato uno dei quattro rigori che hanno permesso ai rossoblù di passare il turno. Il suo ingresso in campo però significa che Rastelli lo tiene in piena considerazione, a differenza di qualche settimana fa, quando sembrava quasi un oggetto misterioso con minutaggio ridotto persino nelle amichevoli. Per Giannetti si aprono le porte per un altro prestito in Serie B, mentre Cop – dopo due prestiti consecutivi in Liga – avrà una nuova possibilità in rossoblù. Ma a decidere, come detto dallo stesso tecnico, saranno le ultime settimane di calciomercato.

Articolo precedente
Prossimo avversario: la Juventus perde la finale di Supercoppa contro la Lazio
Prossimo articolo
cagliariCagliari, testa al campionato: oggi la ripresa degli allenamenti