Connettiti con noi

News

Cagliari, stasera Di Francesco vuole una vittoria

Pubblicato

su

Eusebio Di Francesco stasera ha in mente una sola cosa: la vittoria. Ecco quali carte sfodererà per raggiungere il suo obiettivo

Stasera quarto turno di Coppa Italia in scena alla Sardegna Arena con il Cagliari di un agguerrito Eusebio Di Francesco che sfiderà il Verona di Ivan Juric. Solo due punti distanziano le due squadre nella classifica di Serie A che oggi si rivelano pronte a far vivere oggi dei colpi di scena. La compagine rossoblù non ha nessuna intenzione di farsi portare via dalle mani una vittoria così importante che la porterebbe agli ottavi e a lottare a gennaio contro l’Atalanta di Gasperini che sta perdendo un po’ di quel suo brio e di quella forza che l’hanno resa grande. Di Francesco è motivato, sembra quasi voler urlare «Verona trema» ed ecco quali carte sfodererà per raggiungere il suo obiettivo e per dimostrare che la partita di sabato scorso contro la Juventus è stata solo una parentesi che ha permesso di riflettere e valutare cosa c’è davvero in ballo.

DIFESA A 4 – Si torna alle origini, o meglio a quel modulo che il mister abruzzese ha deciso di utilizzare con continuità perché decisamente più adatto alle qualità dei giocatori a sua disposizione. Cosa vedremo quindi oggi? La solita difesa a quattro con Faragò/Zappa, Walukiewicz, Carboni e Tripaldelli che dovranno dare prova di grande compattezza; i due mediani Oliva e Marin; il trio di giocatori composto da Sottil, Pereiro e Tramoni alle spalle della prima punta Leonardo Pavoletti. Le parole d’ordine, come tiene sempre a ribadire Di Fra devono essere attenzione, continuità ed equilibrio tra fase difensiva e offensiva che dovrà essere molto più incisiva e pericolosa.

TURNOVER LEGGERO – Come aveva già dichiarato il mister nella conferenza post gara di sabato, la sua intenzione, visto anche l’impegno ravvicinato di domenica contro lo Spezia, è di far scendere in campo giocatori diversi rispetto a quelli che vediamo abitualmente, con un turnover che però non rivoluzionerà completamente la squadra come avvenne in occasione della partita contro la Cremonese. La scelta è ampia: sono tanti i giocatori che fremono, che hanno voglia di giocare, quelli che godono di un minutaggio davvero scarso e che hanno bisogno di un’occasione per riscattarsi. La cosa certa è che tra i pali troveremo Guglielmo Vicario così come Pavoletti, pronto ad andare a segno. Oggi il Cagliari deve trovare il coraggio di osare, di mostrarsi imprevedibile e soprattutto non può non approfittare di un Verona che si presenta alla sfida con una lunga lista di indisponibili, tra cui Kalinic.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!