Cagliari-SPAL 2-0, le pagelle: top Nainggolan, gran rientro di Faragò

faragò cagliari
© foto 20-10-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Sardegna Arena, Cagliari vs Spal. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Faragò 2-0

Le pagelle di Cagliari-SPAL 2-0: i voti dei protagonisti del match valido per l’ottava giornata di Serie A 2019/20. Top Nainggolan, gran rientro per Faragò

Il Cagliari supera la SPAL per 2-0 grazie alle reti di Nainggolan e Faragò e sale al quinto posto in classifica. I rossoblu ritrovano il successo dopo due pareggi di fila e continuano la serie positiva. Di seguito le pagelle del match.

Cagliari-SPAL 2-0, i voti

CAGLIARI (4-3-2-1): Olsen 7; Faragò 7 (dall’82 Klavan sv), Ceppitelli 6.5, Pisacane 6, Pellegrini 6; Castro 6 (dal 46′ Nandez 6.5), Cigarini 6.5, Rog 6; Nainggolan 7.5 (dal 72′ Ionita SV), Joao Pedro 6, Simeone 5.5. A disposizione: Aresti, Rafael, Pinna, Walukiewicz, Birsa, Oliva, Cerri, Ragatzu. Allenatore: Maran 7.

SPAL (3-5-2): Berisha 6.5; Tomovic 5, Vicari 6.5 (dal 65′ Cionek sv), Igor 5.5; Sala 5.5 (dal 60′ Valoti sv), Missiroli 5, Valdifiori 5.5 (dal 78′ Moncini sv), Kurtic 6, Reca 6; Petagna 5, Floccari 6. A disposizione: Thiam, Letica, Murgia, Felipe, Paloschi, Salamon, Matrilli. Allenatore: Semplici 5.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!


Cagliari-SPAL 2-0, le pagelle motivate dei rossoblu

OLSEN 7: spettacolare nella prima parte di gara su Floccari e Petagna, ma i due erano in offside. Allora si riscatta su un colpo di testa angolato di Kurtic. Nella ripresa si contano altri due interventi decisivi. continua il suo grande avvio di stagione.

FARAGÒ 7: torna in campo dopo sei (sei!) mesi fuori e va in campo addirittura dal 1′, per di più giocando fuori ruolo. Dopo pochi minuti si scrolla di dosso ruggine ed emozione, spinge in avanti e fatica talvolta contro uno sgusciante Reca. Nella ripresa trova addirittura il gol, all’esordio stagionale: un rientro da favola per il classe ’93.
(dall’82 KLAVAN sv: entra nel finale per concedere la standing ovation a Faragò e dare centimetri alla difesa sugli ultimi assalti aerei della SPAL).

CEPPITELLI 6.5: attento e decisivo negli interventi e nelle palle alte, guida bene la difesa contro una SPAL che punta tutto sugli attacchi dall’esterno ed i traversoni per le due punte.

PISACANE 6: attento sui cross dalle fasce, bene anche negli anticipi. Altra gara positiva del difensore napoletano, nonostante sulle palle alte soffra la stazza degli attaccanti spallini.

PELLEGRINI 6.5: accompagna l’azione sulla sinistra allargando le maglie della difesa spallina. Nella ripresa spinge tanto, con continue sovrapposizioni spesso premiate dai compagni. Mette in area cross a ripetizione, che però non vengono capitalizzati.

CASTRO 6: Gioca mezzala, lasciando spazio sulla trequarti a Nainggolan. Dà qualità al palleggio ma garantisce anche una buona dose di copertura a Faragò contro le avanzate di Kurtic e Reca. Esce per una ferita all’arcata sopraccigliare rimediata in un contrasto con Ceppitelli.
(dal 46′ NANDEZ 6.5: entra e mette subito scompiglio nella difesa spallina. Ringhia e cuce, ha tanta benzina in corpo e voglia di incidere).

CIGARINI 6.5: elegante e preciso, fa girare squadra senza troppe difficoltà. Gli estensi scelgono sin da inizio gara di non chiudere la manovra isolana alla fonte: il regista gode di gran libertà e si vede.

ROG 6.5: parte un po’ in sordina, poi cresce. Solito dinamismo e qualità nel palleggio. Ci prova anche con un destro nel primo tempo trovando sulla sua strada Berisha. Nella ripresa replica con un destro dalla distanza, sfiorando il gol del 3-0 dopo una deviazione e nel finale manca clamorosamente l’appuntamento col gol a tu per tu con Berisha.

NAINGGOLAN 7.5: trova il primo gol stagionale con la maglia del Cagliari, e che gol. Ma nella prova del belga non c’è solo la gran rete: schierato da trequartista in coppia con Joao Pedro, mette in campo qualità e intensità e solo il palo gli nega una gran doppietta. In fase di possesso, come il collega brasiliano, si abbassa per togliere punti di riferimento al dirimpettaio Igor e dare qualità alla manovra in mediana.
(dal 72′ IONITA sv: entra per gli ultimi 20′ di gioco, quando il Cagliari ha appena trovato il 2-0 e gestisce la gara).

JOAO PEDRO 6: tende a restare largo a sinistra per aprire la difesa spallina. Bene nel palleggio, si vede poco però negli ultimi 16 metri. Col passare dei minuti entra maggiormente nel vivo della partita: gioca tanto per la squadra, perdendo inevitabilmente qualcosa nei pressi dell’area avversaria ma evidenziando maturità ed astuzia nel gestire le fasi della partita.

SIMEONE 5.5: corre e fa a sportellate come sempre, allungando la squadra soprattutto nella prima frazione. Gara di grande sacrificio, va più volte alla conclusione ma è impreciso.

All. MARAN 7: il suo Cagliari trova un successo pesantissimo e voluto. Pronti, via: il pressing rossoblu è altissimo e crea sin da subito difficoltà al palleggio spallino. La gara la sblocca Nainggolan con una magia ma il suo Cagliari gioca bene e prende progressivamente il pallino del gioco. Il 4-3-2-1 scelto oggi permette di coprire i 5 centrocampisti avversari in fase di non possesso e sfruttare al meglio i potenziali 3 vs 3 con la difesa estense. E con i tre centrocampisti più i due trequartisti, aumenta di tanto la qualità nel palleggio.