Cagliari-Sassuolo, le pagelle dei rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Cagliari-Sassuolo, gara terminata 4-3 al Sant’Elia per i rossoblù grazie alla doppietta di Diego Farias nel finale

PAGELLE –  Al termine di un pirotecnico 4-3, il Cagliari ha battuto il Sassuolo al Sant’Elia nella diciottesima giornata di Serie A, l’ultima di questo 2016. Decisiva la doppietta di Diego Farias, dopo i gol di Sau e Borriello per i rossoblù. Ecco le pagelle della squadra di Rastelli:

Rafael 5,5: A sorpresa, il brasiliano gioca tra i pali al posto di Storari. La sostanza non cambia, nel senso che alla fine i gol incassati sono comunque troppi. Incolpevole sul rigore di Acerbi, avrebbe forse potuto fare qualcosa di più sull’1-1 di Adjapong.

Pisacane 4: Prestazione disastrosa del terzino campano che dopo tanti appoggi sbagliati causa anche il rigore del 3-1. Non è un caso se il Cagliari ha iniziato a spingere e ha rimontato dopo il cambio con JP. (dal 66′ Joao Pedro 7: Il ritorno al gol è solo rinviato, ma la prestazione del brasiliano dopo oltre due mesi di infortunio è ottima. Grinta e tecnica al servizio della squadra. Dopo il suo ingresso in campo il Cagliari si è letteralmente trasformato).

Salamon 6: È una delle tante novità di formazione, prendendo il posto di Ceppitelli. Nonostante i tre gol subiti, non ha grosse responsabilità. In fase offensiva mette lo zampino in occasione del gol dell’1-0 di Sau.

Bruno Alves 6: Come spesso gli è capitato ad inizio stagione, annulla il centravanti avversario, mentre in fase di possesso tutti i palloni passano dai suoi pedi. L’unica macchia è forse sul 2-1 di Pellegrini quando non esce abbastanza al limite dell’area lasciandolo calciare.

Capuano 5,5: Rastelli lo rispolvera per la squalifica di Isla e lo schiera come terzino a sinistra. Si fa sorprendere sul lancio di Mazzitelli per Adjapong in occasione del gol dell’1-1 del Sassuolo. Si fa vedere anche in fase di spinta, nonostante sia ormai diventato un difensore centrale.

Dessena s.v.: Rastelli lo toglie già nel primo tempo dopo l’espulsione di Pellegrini per cercare la rimonta. Dal canto suo il capitano non la prende benissimo. (dal 40′ Borriello 6,5: Non è al meglio e si vede. Il killer instict però c’è sempre e alla prima occasione – su assist di Farias – riapre la gara e dà via alla rimonta).

Di Gennaro 7: Prestazione di personalità per il regista rossoblù che non ha mai paura di giocare il pallone e regala giocate spettacolari nello stretto.

Padoin 6: Buona prestazione del talismano che nel finale si sacrifica giocando come terzino destro e garantendo tanta spinta su quella fascia.

Barella 6,5: A 19 anni è ormai un titolarissimo di questo Cagliari. Una maglia guadagnata a suon di prestazioni come quella di oggi. Prima sulla destra nell’iniziale 4-4-2, poi a tutto campo quando gli schemi sono saltati.

Farias 8,5: Senza dubbio il migliore in campo. Nel secondo tempo guida la rimonta con l’assist di Borriello e due gol. Il 4-3 è un capolavoro da incorniciare, sia per bellezza estetica che importanza.

Sau 6,5: Apre le marcature con un gol che sembra presagire una giornata tranquilla. E invece… (dal 74′ Giannetti 5,5: Rastelli lo butta nella mischia nel tentativo di cercare di completare la rimonta. Spreca l’occasione per segnare il suo primo gol in Serie A sul 4-3).

Rastelli: Vittoria doveva essere e la vittoria è arrivata. La squadra è riuscita a reagire alle difficoltà, dopo che nelle ultime giornate si era piegata proprio in situazioni simili. La fase difensiva si rivela ancora disastrosa, con altri tre gol subiti. Ma la vittoria e i tre punti conquistati oggi dovrebbero tenerlo al sicuro.