Cagliari, chi si rivede: al Sant’Elia torna Zeman

zeman
© foto www.cagliarinews24.com

Domenica al Sant’Elia il Cagliari ospiterà il Pescara di Zdenek Zeman, allenatore dei rossoblù due anni fa nella stagione della retrocessione

Zdenek Zeman torna al Sant’Elia, per la prima volta da quelle dimissioni con cui concluse l’avventura in Sardegna nell’aprile del 2015. Il boemo affronterà con il suo Pescara, già retrocesso, il Cagliari che, al contrario, è alla caccia dell’ultimo punto per festeggiare la salvezza matematica. L’obiettivo degli abruzzesi, a giochi fatti, è quello di finire bene la stagione ed evitare l’ultimo posto in classifica. La motivazione in più per Zeman sarà quello di scacciare la maledizione di un campo in cui non è mai riuscito a vincere sulla panchina rossoblù.

FLASHBACK – La ferita della retrocessione del 2015 è ancora fresca tra i tifosi, nonostante Massimo Rastelli ci abbia messo solo una stagione a ricomporre i cocci e riportare il Cagliari in Serie A. Eppure l’avventura di Zdenek Zeman era iniziata con tutte altre aspettative: una squadra giovane, pronta a regalare spettacolo e far divertire i tifosi con il gioco offensivo del boemo. La realtà si dimostrò diversa. La squadra giovane era in realtà acerba, con tanti giocatori (leggi Longo o Crisetig) non adatti alla categoria. Il divertimento fu poco o nullo, se si escludono gli exploit di San Siro contro l’Inter (1-4, tripletta di Ekdal) e di Empoli (0-4 alla squadra sorpresa di Sarri). A dicembre l’avventura del boemo arrivò al capolinea, con l’esonero in seguito alla sconfitta casalinga per 3-1 contro la Juventus e quella scelta di schierare sei difensori contemporaneamente in campo contro i campioni d’Italia. La cura Zola non funzionò e Zeman venne richiamato a marzo per tentare il miracolo. Il risultato? Un pareggio (sfortunato, giunto in pieno recupero contro l’Empoli) e quattro sconfitte. Dopo il 3-0 interno con il Napoli, arrivarono le dimissioni definitive di Zeman che lasciò un Cagliari destinato alla retrocessione con Gianluca Festa in panchina.

MALEDIZIONE SANT’ELIA – Due anni dopo il Cagliari è di nuovo in Serie A e si prepara a festeggiare la salvezza. Zdenek Zeman tornerà in quello stadio, maledetto come pochi altre cose nella sua carriera. Da allenatore rossoblù, infatti, non ha mai vinto una sola partita in Serie A al Sant’Elia. In undici partite ha collezionato appena quattro punti: frutto di quattro pareggi e ben sette sconfitte. Neanche il bilancio da avversario al Sant’Elia sorride al boemo. In dieci gare è riuscito a vincere solo una volta, nel settembre del ’95 con la Lazio contro il Cagliari di Trapattoni. Finì 1-0 grazie al gol di Signori. Nelle altre nove gare, si sono registrati sei pareggi e tre vittorie rossoblù. L’undicesimo precedente tra Zeman e il Cagliari giocato in Sardegna ebbe luogo a Tempio. Il boemo, allora tecnico della Salernitana, fece misurare il campo, ritardando l’inizio della gara di quasi un’ora. A vincere alla fine, però, fu il Cagliari, con un 2-0 firmato da Esposito e Melis.