Cagliari, quale ruolo avrà Faragò nel 4-3-1-2 di Maran?

faragò cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari di Maran ripartirà dal 4-3-1-2: in che ruolo giocherà il duttile Paolo Faragò?

Mezzala, esterno di centrocampo, esterno a tutta fascia, terzino destro, ala e anche trequartista. Nel corso della sua ancora giovane carriera, Paolo Faragò ha già ricoperto tantissimi ruoli. Lo scorso anno Massimo Rastelli aveva deciso in estate di trasformarlo in difensore, nonostante fino a poco tempo prima con il Novara giocasse in posizione ben più avanzata. Un terzino destro offensivo che però ha mostrato fin da subito i problemi a giocare così indietro. La consacrazione è arrivata con la difesa a 3, modulo perfetto per il calabrese, schierato a tutta fascia da Lopez. Ha chiuso la sua stagione con 2 gol e 6 assist in 35 presenze, venendo eletto dai nostri lettori il migliore dei rossoblù. Inutile dire che il Cagliari del prossimo anno ripartirà anche da lui.

CON MARAN – Ma quale ruolo avrà Faragò? Per salvare i rossoblù – ad un passo dalla B a tre giornate dalla fine – Lopez è tornato al 4-3-1-2. Il rombo di centrocampo ha fatto le fortune del club sardo negli ultimi dieci anni ed è lo stesso indicato dal nuovo tecnico Rolando Maran e dal direttore sportivo Marcello Carli. Bisognerà capire come l’allenatore di Trento avrà intenzione di usare il numero 16, che nel finale di stagione ha ricoperto proprio il ruolo di terzino destro. La ricerca di un profilo esperto come Darijo Srna, a prescindere dall’arrivo o meno del croato, fa intendere che la società pensa ad acquistare un terzino di ruolo, cosa non avvenuta invece nella passata estate con Rossi. Faragò potrebbe essere così un perfetto jolly, alla Padoin, in grado di giocare in più posizioni del campo. All’occorrenza può ricoprire il ruolo di terzino destro, ma l’ideale per l’ex Novara sarebbe quello di giocare da mezzala nel 4-3-1-2 o da esterno in un eventuale 4-4-2.

Articolo precedente
Daga vince il Premio Apport come miglior portiere della Primavera 2
Prossimo articolo
Cagliari-Mattiello, l’agente smentisce: «Nulla di vero»