Cagliari, Rastelli: «Tre punti fondamentali. Borriello, che gol»

rastelli cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Massimo Rastelli al termine di Crotone-Cagliari riconosce la prestazione poco esaltante dei suoi ma sottolinea l’importanza di una vittoria che chiude virtualmente la questione salvezza, e celebra la prodezza di Borriello

Il Cagliari torna alla vittoria in trasferta dopo oltre quattro mesi e dà probabilmente la spallata finale alla sua classifica per quanto riguarda la permanenza in Serie A. Allo Scida la partita non è stata per palati fini, ma i rossoblù hanno saputo fare leva sui punti deboli del Crotone e ribaltare il risultato grazie a Joao Pedro e Borriello. Al termine del match Massimo Rastelli ha analizzato l’incontro e celebrato la splendida rete da tre punti di Borriello: «Da giocatore e come allenatore qui avevo sempre perso. Abbiamo portato a casa i 3 punti in una gara difficile, dove all’inizio siamo andati in difficoltà contro un avversario agguerrito, che ha lottato con tutte le armi a disposizione. Riuscire a ribaltare il risultato in una giornata non positiva per noi è motivo di grande soddisfazione. Il pareggio è stato un lampo, un’azione estemporanea. E’ cambiato qualcosa, siamo finalmente entrati in sintonia con la gara e nel secondo tempo l’incontro si è fatto più equilibrato. Poi Borriello ha segnato quell’eurogol che ci ha fruttato la vittoria. Sappiamo che nelle ultime settimane abbiamo dovuto gestirlo negli allenamenti. Uno come lui, che subentra a mezz’ora dalla fine è un grande vantaggio, soprattutto se entra con lo spirito di oggi: ha tenuto palla, fatto salire la squadra e si è inventato un gol che solo lui poteva inventarsi. Sono importanti sia la mentalità che il sacrificio dei giocatori. Ho chiesto un sacrificio a Sau e Ionita di giostrare in posizioni non abituali. Abbiamo trovato nuovi equilibri grazie anche alla disponibilità dei giocatori». Ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari Calcio il tecnico ha anche fatto il punto sul cammino della sua squadra: «Viviamo alla giornata. Mancano ancora dodici partite e ci aspetta un trittico contro squadre del calibro di Inter, Fiorentina e Lazio. Dopo queste partite avremo un’idea più chiara di quel che ci aspetta. Intanto oggi era fondamentale non perdere e l’abbiamo vinta, guadagnando altri 3 punti sulla zona salvezza. Una vittoria che ci dà ancora più entusiasmo ma che non deve farci perdere contatto con la realtà. Cercheremo di ottenere il massimo da ogni gara».