Cagliari, tocca a Rafael

rafael cagliari
© foto 10-07-2019 Calcio, Serie A 2019/20, Cagliari vs Aritzo, Stadio del Vento, Aritzo. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Rafael

La lunga squalifica di Olsen arriva quando Cragno non è ancora a disposizione: tocca a Rafael difendere la porta del Cagliari nelle prossime gare

Lo scontro tra Olsen e Lapadula non ha soltanto lasciato il Cagliari in nove uomini nel finale del match di Lecce. Le ripercussioni maggiori sono arrivate, come previsto, dal comunicato del Giudice Sportivo: il portiere svedese, autore di un grande avvio di stagione, è stato fermato per quattro giornate. Che, in caso di accoglimento del (probabile) ricorso del Cagliari potrebbero diventare tre. Resta però da colmare quel vuoto tra i pali per le prossime settimane e Rafael, subentrato nel finale di Lecce-Cagliari, è pronto a rimettere i guantoni.

RAFAEL – Il portiere brasiliano, arrivato in Sardegna nel gennaio 2016, ha fatto da secondo a Storari prima e Cragno poi. Dopo l’infortunio del classe ’94 toscano la scorsa estate, sembrava che i sardi potessero affidarsi a lui per la prima parte di stagione. Alla fine, però, è arrivato Robin Olsen per difendere stabilmente la porta sarda. Il brasiliano ex Hellas giocò soltanto la prima gara contro il Brescia, per poi lasciare il posto al collega neo arrivato. Ora che il gigante svedese è squalificato e Cragno ancora out, tocca proprio a Rafael tornare a mettere i guantoni e guidare la difesa del Cagliari, a partire dalla sfida di lunedì sera contro la Sampdoria.