Connettiti con noi

Focus

Cagliari, quanto lavoro tra partenze e ritorni! La situazione

Pubblicato

su

Il Cagliari si prepara al calciomercato estivo tra ritorni, prestiti e addii. Facciamo il punto della situazione

Traffico in casa Cagliari. Se la prima decisione da prendere riguarda la permanenza di Leonardo Semplici sulla panchina rossoblù, la società si trova a dover lavorare su tanti fronti: ritorni, prestiti e partenze decisive.

IN PARTENZA – Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, sono quattro i giocatori che viste le loro prestazioni avrebbero espresso il desiderio di lasciare il Cagliari per trovare fortuna altrove. Il primo di questi è Giovanni Simeone che dopo una stagione più che soddisfacente, in questo campionato ha invece decisamente deluso le aspettative dei tifosi e della società. Dopo i cinque gol nelle prime sei partite, tutta la forza fisica e mentale del Cholito si è affievolita sempre di più fino a non trovare più spazio come titolare nell’ultimo scorcio di campionato. Da non sottovalutare il valore della sua clausola rescissoria: 30 milioni di euro.

Ai saluti, probabilmente, i due difensori Ragnar Klavan, il cui contratto è ormai in scadenza, e il giovane promettente Sebastian Walukiewicz, uno dei più grandi enigmi di questa stagione. Gaston Pereiro, colpito per ben due volte dal Covid, è ormai guarito ma le sue 25 presenze distribuite in due stagioni non convincono né società né lo stesso uruguaiano che, sempre secondo la Rosea, starebbe valutando un ritorno in Sud America.

RITORNO ALLA BASE – Tra i giocatori pronti a ritornare alla base e su cui la società dovrà fare le proprie valutazioni c’è nuovamente Diego Farias su cui, come riporta L’Unione Sarda, lo Spezia non vuole esercitare il riscatto, stesso destino anche per Christian Oliva dopo l”esperienza poco brillante al Valencia. Da definire tante altre situazioni: da Faragò a Bradaric, da Despodov a Miangue, Ceter, Pinna e Caligara ma anche quelle relative ai più giovani del vivaio. Secondo il quotidiano sardo, Gagliano verrà girato nuovamente in prestito mentre Marigosu potrebbe decidere di virare verso una risoluzione del contratto per trovare fortuna altrove. Enigmatico anche il futuro di Roberto Biancu che svolgerà sicuramente il ritiro con la prima squadra ma che dovrà essere sottoposto all’occhio vigile dell’allenatore per poter sapere cosa lo aspetta.