Rossoblù in prestito: brilla Ragatzu, in gol anche Ceter

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Ecco com’è andato l’ultimo turno per il nutrito gruppo di rossoblù in prestito: da Deiola ai tanti elementi in prestito all’Olbia

Sono parecchi i giocatori del Cagliari in prestito scesi in campo nell’ultimo week end. Nell’Hellas emerge Colombatto, ancora difficoltà per gli attaccanti impegnati in Serie B. Da registrare l’esordio in campionato dell’Olbia, formazione satura di elementi di proprietà dei rossoblù, che ha colto una vittoria pesante a Chiavari contro la matricola Albissola.

Serie A

Alessandro Deiola (Parma): Dopo l’esordio con la maglia del Parma in occasione della sconfitta contro la Juventus, il centrocampista classe ’95 entra in campo ancora a mezz’ora dalla fine. Contro l’Inter una prova complessivamente utile alla causa dei ducali, che alla fine escono da San Siro con 3 punti pesanti.

Pro League

Miangue (Standard Liegi): Non compare nella lista dei convocati per il match contro il Charleroi. Finora l’esterno sinistro, ceduto in prestito biennale ai belgi (con diritto di riscatto), ha racimolato una sola presenza in stagione.

Serie B

Santiago Colombatto (Hellas Verona): Dopo un esordio così così, il regista classe ’97 convince tutti. Prestazione in crescendo quella dell’argentino, faro del centrocampo dell’Hellas in occasione del 4-1 inflitto al Carpi.

Kwang-Song Han (Perugia): Dopo la panchina contro l’Ascoli, altro week end senza scendere in campo per Han. Ma stavolta il motivo è il turno di riposo del suo Perugia.

Alessandro Capello (Padova): Il Padova crolla a Salerno (3-0), Capello parte titolare ma viene sostituito da Bisoli all’intervallo. Prestazione sottotono del classe ’95, che non trova sbocchi nè guizzi.

Niccolò Giannetti (Livorno): Un gol all’esordio in amaranto (in Coppa Italia) ed un rigore sbagliato al debutto in cadetteria. Queste, finora, le tracce lasciate da Niccolò Giannetti al Livorno. Appena 4′ nell’ultimo turno, in occasione della sconfitta di Crotone: l’attaccante senese era di rientro da un infortunio muscolare.

Serie C

Luca Crosta (Olbia): Dall’ordinaria amministrazione dell’avvio di gara alle parate fondamentali nell’ultima parte della prima frazione. Incolpevole sul primo gol, ma un’incomprensione con Pinna causa il calcio di rigore del 2-3. Nel finale è lucido a sventare gli attacchi disperati dei liguri.

Jherson Vergara (Olbia): Schierato al centro della difesa in coppia con Iotti, il colombiano classe ’94 fha sulla coscienza la marcatura troppo morbida che consente a Cais di riaprire la gara.

Simone Pinna (Olbia): La fascia destra dei bianchi è ormai sua. Il classe ’97 si fa vedere anche in avanti con i traversoni per i due attaccanti.

Matteo Cotali (Olbia): In panchina per tutta la gara.

Mattia Pitzalis (Olbia): Panchina anche per il terzino sinistro classe 2000.

Fabrizio Caligara (Olbia): Infortunato, il centrocampista scuola Juventus non è stato del match.

Roberto Biancu (Olbia): Tra le linee imbecca i due attaccanti, particolarmente cercati anche dal resto della squadra. Suo l’assist per il 3-0 di Ragatzu.

Damir Ceter (Olbia): Esordio con gol per il colombiano classe ’97. Salta due avversari ed appena entrato in area non lascia scampo al portiere dell’Albissola.

Daniele Ragatzu (Olbia): Entra in quasi tutte le occasioni dell’Olbia, alla fine trova due gol in pochi minuti. Prima rientra dalla sinistra e batte Albertoni, due minuti dopo ipoteca il match (pi riaperto nel finale) su assist di Biancu.

Articolo precedente
cagliari abbonamenti sardegna arena primaveraPrimavera, Cagliari-Juventus si giocherà alla Sardegna Arena
Prossimo articolo
ceppitelli cagliariCagliari, ancora a parte Rafael e Ceppitelli