Cagliari, tutti i giocatori in prestito

deiola cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Sono 16 i giocatori di proprietà del Cagliari ceduti in prestito per la stagiona 2018/19. Ecco l’elenco

Il calciomercato non è fatto solo di arrivi, ma anche di partenze. Alcune sono definitive, altre temporanee, per permettere al calciatore di crescere e maturare prima di tornare alla base, oppure per dare il tempo ai club di valutarne le prestazioni. Quest’estate il Cagliari Calcio ha ceduto ben 16 giocatori in prestito tra Serie A (uno), Serie B (quattro), Serie C (nove), Serie D (uno) più Miangue che è tornato in Belgio.

L’elenco completo dei rossoblù in prestito

Serie A

Alessandro Deiola (1995), Parma: Centrocampista e mezzala. Con gli arrivi dei vari Castro e Bradaric, rischiava di trovare davvero poco spazio a Cagliari. Chiedeva di giocare con continuità e la società l’ha accontentato mandandolo in prestito secco a Parma negli ultimi minuti del mercato. Un’opportunità importante nella massima serie da non sprecare.

Pro League (Belgio)

Senna Miangue (1997), Standard Liegi: Terzino sinistro. Il prestito biennale con diritto di riscatto e il ritorno a casa, in Belgio, sa di bocciatura per l’ex Inter. In un anno e mezzo il giocatore non ha pienamente convinto la società.

Serie B

Santiago Colombatto (1997), Hellas Verona: Centrocampista e regista. L’argentino per il terzo anno consecutivo giocherà in prestito in cadetteria, dopo le esperienze maturate con Trapani e Perugia. Chiuso dall’arrivo di Bradaric, avrà un’altra stagione per crescere e conquistarsi un posto nel Cagliari, giocando in una squadra che punta alla promozione in A e fare un campionato da protagonista.

Kwang-Song Han (1998), Perugia: Attaccante. Ritorna in B e al Perugia, dopo un’estate in cui ha piano piano faticato a trovare minuti anche in amichevole. Per non bruciarlo, il Cagliari ha scelto di rimandarlo in Umbria, dove aveva giocato i primi sei mesi della passata stagione, prima di essere richiamato in tutta fretta a gennaio. Per la società è un patrimonio: ora tocca al nordcoreano dimostrare di esserlo realmente.

Alessandro Capello (1995), Padova: Attaccante. Di lui forse i tifosi hanno un vago ricordo. Era arrivato nell’estate del 2014 dal Bologna, con Zeman che provò inutilmente a trasformarlo in una mezzala. Da attaccante è decisamente andato meglio, in C, con Prato (11 gol), Olbia (8 gol) e Padova (13 gol). I veneti dopo la promozione in B l’hanno riconfermato nella propria rosa, ottenendo un altro prestito dal Cagliari.

Niccolò Giannetti (1991), Livorno: Attaccante. Fuori dal progetto Cagliari, si rimette in discussione in Serie B, tornando vicino a casa. È stato ceduto in prestito con diritto di riscatto.

Serie C

Luca Crosta (1998), Olbia: Portiere. Dopo due anni a Cagliari, in cui si è tolto più di una soddisfazione (esordio in A con il rigore parato a Bacca), per l’estremo difensore lombardo è giunto il momento di giocare con continuità e crescere per tornare protagonista in A.

Jherson Vergara (1994), Olbia: Difensore centrale. Il colombiano è arrivato nell’ultimo giorno di mercato dal Milan. Il Cagliari l’ha immediatamente ceduto in prestito in Gallura, dopo le esperienze con Avellino e Livorno.

Simone Pinna (1997), Olbia: Terzino destro. L’ex Primavera del Cagliari gioca in pianta stabile con l’Olbia dal gennaio del 2016.

Matteo Cotali (1997), Olbia: Terzino sinistro e difensore centrale. Cresciuto tra Inter e Cagliari, anche lui veste la maglia dei bianchi dal gennaio del 2016.

Mattia Pitzalis (2000), Olbia: Terzino sinistro, all’occorrenza difensore centrale ed esterno sinistro di centrocampo. Prima esperienza tra i professionisti per il diciottenne cagliaritano cresciuto nel settore giovanile rossoblù.

Fabrizio Caligara (2000), Olbia: Centrocampista. Acquistato dalla Juventus a gennaio, ha trovato poco spazio in rossoblù. L’idea era quello di mandarlo in prestito in B, ma alla fine giocherà anche lui con l’Olbia.

Roberto Biancu (2000), Olbia: Centrocampista. Il Cagliari punta molto su di lui, dopo averlo anche fatto esordire in A nel 2017. Nel giro delle nazionali giovanili azzurre, giocherà per il secondo anno di fila in prestito ad Olbia, dopo aver rinnovato fino al 2023.

Damir Ceter (1997), Olbia: Attaccante. Il gigante colombiano, acquistato a gennaio dal Quindio, è stato mandato in prestito in C per crescere e ritornare pronto, dopo aver solo assaggiato la Serie A, con 6 presenze in 5 mesi.

Daniele Ragatzu (1991), Olbia: Attaccante. Lui la Serie A con il Cagliari l’ha assaporata sul serio. Sembrava destinato a giocarci a lungo, invece si è perso. Acquistato a titolo definitivo dall’Olbia lo scorso gennaio, giocherà in prestito in Gallura anche per questa stagione. In estate ha svolto parte del ritiro con la squadra di Maran. Chissà che un giorno non possa tornare a vestire quella maglia anche in A.

Serie D

Mirko Bizzi (1999), Como: Portiere. L’ex Primavera rossoblù si rimette in gioco ancora in Serie D dopo aver difeso i pali del Varese nella passata stagione. Per lui 32 presenze, più le gare di play off e di Coppa Italia.

Articolo precedente
sponsorSponsor sulle maglie, per guadagni il Cagliari è ottavo in Serie A
Prossimo articolo
pavoletti cagliariCagliari, un anno di Pavoletti