Rossoblù in prestito: Balzano in gol, bene anche Krajnc

© foto CagliariNews24.com

L’ultimo turno dei giocatori rossoblù in prestito: Balzano segna il suo primo gol in campionato, bene anche i difensori Del Fabro e Krajnc. Negativa la prova di Duje Cop

Week end complessivamente positivo per i giocatori del Cagliari in prestito tra Serie B, Lega Pro ed estero: in gol Balzano, buone prestazioni di Krajnc e Del Fabro. Faticano gli attaccanti: Cop continua ad alternare gol a prestazioni anonime, gara di sacrificio per l’olbiese Capello. Rinviato l’esordio stagionale con la maglia dello Spezia di Giannetti.

CRAGNO – Il suo Benevento sfiora per circa un’ora la perfezione, rischiando di strappare tre punti in casa della capolista Hellas. Il rigore siglato al 90’ da Romulo divide però la posta in palio. L’estremo difensore delle streghe è incolpevole in occasione delle due reti subite, attento nel resto del match.

PAJAC – Altra panchina per il centrocampista croato, che a differenza del suo compagno di squadra Cragno non sta riuscendo a ritagliarsi uno spazio nell’11 di Baroni.

FOSSATI – Insieme nella prima parte della scorsa stagione con la maglia rossoblù, avversari nell’anticipo della ventiquattresima giornata di Serie B: dall’altra parte del terreno di gioco c’era in campo Fossati, ma il regista dell’Hellas ha mostrato poca lucidità nei momenti topici mostrando ancora una volta la sua involuzione stagionale.

COLOMBI – Torna a disposizione di Castori ma non ritrova la maglia da titolare: Belec, per adesso, non si muove dai pali del Carpi.

BALZANO – Se a Carpi il Cesena fa un grande balzo in avanti in classifica, allontanandosi dalla zona retrocessione, il merito è anche suo: il terzino di proprietà del Cagliari sembra trovarsi a suo agio nel centrocampo a 5 e mette a segno il gol del vantaggio bianconero (che poi sarà bissato da Cocco, altro ex rossoblù). Ottima come al solito la spinta offensiva del terzino classe ’86, che aiuta anche in fase di chiusura.

KRAJNC –  Altra buona prestazione del giovane centrale sloveno, che in Ciociaria sta finalmente trovando continuità di presenze e prestazioni. Nel secondo tempo stringe i denti e respinge gli attacchi dei padroni di casa del Latina, contribuendo a portar via dal Francioni tre punti d’oro.

DEL FABRO – Altro giovane centrale che sembra aver trovato la sua dimensione. Il difensore classe ’95 ha disputato un ottimo primo tempo, reggendo il confronto con uno degli attaccanti più pericolosi della cadetteria come Caputo. Nel secondo tempo non torna in campo a causa di una contrattura.

COLOMBATTOTrapani, in questa stagione, non è la piazza ideale per far crescere un giovane. Colombatto sta comunque cercando di ritagliarsi il suo spazio e nel posticipo di ieri, finito 0-0 in casa contro l’Avellino, il centrocampista argentino ha giocato gli ultimi 20’ senza tuttavia riuscire a lasciare un’impronta in una partita che aveva ben poco da dire.

GIANNETTI – L’esordio in campionato con la maglia dello Spezia è rimandato dai postumi dell’influenza: l’attaccante di proprietà del Cagliari, ceduto in prestito sino a giugno agli aquilotti, non è stato neanche convocato per la gara casalinga poi vinta contro la Ternana.

COP – Alterna buone prestazioni a prove anonime. Il centravanti croato, dopo la rete contro il Bilbao, si è nuovamente inceppato. La gara di Cop nella sconfitta interna contro l’Alaves è ben lontana dalla sufficienza: l’attaccante classe ’90 resta per lunghi tratti di gare fuori dal gioco.

PINNA – In Lega Pro arriva la seconda sconfitta consecutiva per l’Olbia, beffata nel finale dalla Lupa Roma. In difesa ha trovato ancora spazio Simone Pinna, che ha mostrato una buona resa in fase difensiva cercando anche l’affondo in avanti.

TETTEH – Nuovamente un giocatore del Cagliari dopo l’ufficialità della scorsa settimana, il centrocampista finirà la sua stagione in prestito all’Olbia. Il classe ’99 ha mostrato grande abilità nella fase di interdizione, meno in quella di costruzione della manovra.

CAPELLO – Tanta corsa e sacrificio portano l’attaccante bianco classe ’95 allo sfinimento. Poco lucido quando ha la palla tra i piedi.

MONTAPERTO – Prima convocazione con la maglia del Sudtirol per il giovane portiere, passato in prestito agli altoatesini nel mercato di riparazione. Nel successo per 3-1 sul campo del Forlì, l’estremo difensore classe ’97 ha però guardato il match dalla panchina.