Cagliari, presentata la Football Academy

nazionale sarda mereu
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

È stata presentata oggi la stagione 2020/2021 della Cagliari Football Academy, curata dal responsabile Bernardo Mereu

Nella giornata di oggi è stata presentata, via telematica, la stagione 2020/2021 della Cagliari Football Academy. Questa è la settima edizione del progetto che il Club rossoblù sta portando avanti per l’istruzione di tanti piccoli giocatori. Hanno presieduto all’evento il presidente Tommaso Giulini, il direttore generale Mario Passetti, il responsabile Bernardo Mereu, che ha fatto il punto insieme agli istruttori tecnici (Sandro Loi, Pietro Pillosu, Pierluigi Corellas, Andrea Castricato, Francesco Messina; Manuel Caria per quanto riguarda i portieri) che operano sul territorio, i dirigenti e i tecnici delle Società sportive dell’isola affiliate. Le Academy associate sono ben 44, più tre i Centri di Formazione (Alghero, Cagliari-Ogliastra, Mazzo di Rho) coordinati rispettivamente da Leonardo Tilocca, Fabrizio Ruzzu e Alessandro Triacca. In totale sono circa 5 mila atleti, che vanno dai 6 ai 12 anni, coinvolti, che vengono istrutti non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche quello sociale, educativo e pedagogico, che guarda a tutto il territorio isolano e non solo. Al meeting erano presenti anche la Fondazione Carlo Enrico Giulini con la presidente Ilaria Nardi, il Main Sponsor Saras e il Top Sponsor Energit.

LE PAROLE DI GIULINI – Alla presentazione è intervenuto il patron del Cagliari Tommaso Giulini, raccontando le emozioni che questa Football Academy gli suscita da diversi anni e facendo riferimento anche al particolare momento storico che l’intero mondo sta vivendo: «Sono molto contento di ritrovarci numerosi seppur virtualmente, la speranza è quella di poter rivivere presto le emozioni degli eventi che in questi anni hanno caratterizzato l’Academy. […] Il momento è molto difficile, banale sottolinearlo, ma credo che sia importante essere ottimisti anche nelle situazioni più complicate, ed è per questo che mi unisco al messaggio lanciato da Bernardo Mereu e tutti gli altri in merito alla necessità di trovare gli aspetti positivi anche in questa fase storica critica».

IL PENSIERO DI PASSETTI – Non poteva di certo mancare anche il commento del direttore generale rossoblù Mario Passetti, che si è detto orgoglioso del lavoro svolto in questi anni: «Parliamo di un nostro fiore all’occhiello che vogliamo coltivare, per questo va sottolineato il contributo che tutti stanno dando anche in questo periodo complicato, partendo da Bernardo Mereu e il suo nutrito team e arrivando agli sponsor Saras ed Energit».

IL COMMENTO DEL RESPONSABILE MEREU – Ultimo, ma non per importanza, è stato il responsabile Bernardo Mereu, che ha descritto il progetto dell’Academy, ricordando che al centro di tutto c’è il bambino, sia per quanto riguarda il suo sviluppo tecnico ma anche per l’aspetto didattico e sociale: «Se un bambino potrà crescere in un contesto di alto livello avrà più probabilità di conoscere una significativa crescita individuale. Per questo Centri di Formazione e istruttori tecnici lavorano, attraverso incontri e confronto costante, per arrivare ad una formazione omogenea non solo degli atleti ma anche degli addetti ai lavori delle singole affiliate. Il momento storico non è semplice, ma può aiutare a curare negli allenamenti aspetti individuali altre volte meno attenzionati». Nonostante la pandemia e le difficoltà di questo 2020, Mereu ha sottolineato come sia stato importante non fermarsi e mantenere calde e concrete le linee guida e come la presenza dei vertici societari testimonia la voglia di proseguire con decisione su una strada intrapresa ormai sei anni fa.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!