Cagliari-Perugia, Rastelli: «Partita chiave, vogliamo tornare primi!»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo il pareggio in extremis ottenuto in casa del Trapani, il Cagliari si prepara ad affrontare il Perugia nel monday night in programma al Sant’Elia per la 31^ giornata del campionato di Serie B. Come di conseuto, Mister Rastelli ha presentato la gara nella conferenza stampa della vigilia ad Asseminello. 

 

OBIETTIVO RISCATTO – «Quella di domani è una partita chiave, come ce ne sono tante in un campionato. Vogliamo tornare a vincere e riprendere il cammino. Vogliamo tornare primi in classifica, ci sono tutte le motivazioni per affrontare il Perugia nel miglior modo possibile. Mi aspetto una prestazione convincente, migliore di quelle offerte nelle ultime settimane. Quando sei sereno e convinto è tutto più facile, mentre nei momenti di difficoltà tutto diventa più pesante. Anche le cose semplici diventano più complicate, fa parte di ogni stagione sportiva. Per la prima volta stiamo affrontando un mini-ciclo negativo, ma ormai abbiamo metabolizzato le assenze e siamo pronti per tornare a essere quelli che sappiamo».

 

SITUAZIONE INFORTUNATI – «Abbiamo recuperato Tello e Ceppitelli, mentre si è fermato Giannetti. Munari e Di Gennaro sono ancora out, mentre Melchiorri si è allenato a singhiozzo ma è convocato; vedremo come utilizzarlo. Ceppitelli questa settimana si è allenato bene anche se era fermo da un po’, poi dovrò fare le mie valutazioni a 360°».

 

L’AVVERSARIO – «Il Perugia è una delle squadre più complicate da affrontare, preparatissima dal punto di vista tattico. Si difendono tutti, è difficile segnare contro di loro. Dovremo essere bravi a fare quanto preparato in settimana, e le individualità possono fare la differenza negli ultimi 16 metri».

 

MOMENTO DELICATO – «Fino al girone di andata avevamo un atteggiamento diverso, riuscivamo sempre a fare quanto preparato in settimana. Da qualche tempo invece scendiamo in campo un po’ bloccati e c’è bisogno di un episodio per scatenare la reazione. E’ come se ci liberassimo di una pressione. Sto lavorando molto su questa cosa, la testa è molto importante. 

 

LE SCELTE – «Sto valutando le scelte, in base alla conformazione del centrocampo mi regolerò per l’attacco. Devo valutare bene partita e condizione, in base a ciò sceglierò i primi undici. In settimana ho visto lavorare i ragazzi e ho valutato tante cose. il recupero di Ceppitelli è importante sia che scenda in campo da titolare sia che vada in panchina. E’ un giocatore carismatico e per noi molto importante. Deiola in questo ultimissimo periodo ha avuto un po’ più spazio e per lui è più facile dare il suo contributo se riesce a trovare continuità. Sa quello che deve fare, è uno dei dubbi che ho in testa per la formazione di domani. Sau? Sto dandogli scientificamente minutaggio, è pronto a dare il suo contributo».

 

TIFOSI – «I tifosi per noi sono fondamentali, sappiamo quanto tengano a risultati e spettacolo. Noi abbiamo bisogno di loro, perché nei momenti difficili di una stagione sentirli al proprio fianco è fondamentale. Poi a fine partita se il risultato o lo spettacolo non sono stati all’altezza accettiamo ogni critica, ma nei 90 minuti mi aspetto il loro sostegno».

 

Dichiarazioni riportate dal nostro inviato ad Assemini Sergio Cadeddu.

Articolo precedente
UFFICIALE – Serie B, il Como esonera Festa
Prossimo articolo
Cagliari, 19 convocati per il Perugia: Melchiorri c’è, rientrano Tello e Ceppitelli