Connettiti con noi

News

Cagliari, oggi esami per tutti. Ultimo giorno di quarantena per Godin

Pubblicato

su

Dopo la positività al Coronavirus di Pereiro domani nuovo giro di tamponi per l’intera squadra. Dita incrociate per Godin

Un virus subdolo, come lo ha definito sabato in conferenza stampa Eusebio Di Francesco, quello che sta colpendo il mondo intero e il calcio. Anche quando si pensa di essere in piena sicurezza, di aver rispettato tutti i protocolli necessari ecco che il Covid fa capolino e colpisce. Anche il Cagliari, ormai, fa la conta dei contagiati: Diego Godin, Giovanni Simeone, El Leon Nahitan Nandez e per finire (si spera) Gaston Pereiro. Il risultato del suo tampone è arrivato a poche ore dal fischio di inizio di Cagliari-Spezia, partita in cui il fantasista uruguaiano avrebbe potuto avere un’opportunità dopo settimane e settimane di preparazione. Per lui è scattato immediatamente l’isolamento e la quarantena per i prossimi dieci giorni, in attesa di un prossimo controllo.

LA SFORTUNA DI PEREIRO – Gaston Pereiro è arrivato a gennaio in punta di piedi, con tante promesse e intenzioni, senza che nessuno conoscesse il suo nome, nonostante le sue imprese con il Psv. Neanche il tempo di provare ad adattarsi ed ecco che una pandemia chiamata Coronavirus blocca tutto, calcio compreso. Nel post lockdown Gaston trova la maglia da titolare, sembra finalmente andare tutto per il verso giusto ma si sa, la sorte a volte si rivela crudele, non fa sconti a nessuno. Uno stiramento lo costringe a stare per un po’ ai box ma quando arriva il momento di tornare alla carica, l’uruguaiano non sembra trovare la giusta intesa con Walter Zenga. Pereiro conclude il campionato esattamente come era arrivato a Cagliari, in punta di piedi, senza lasciare traccia della sua presenza.

ARRIVA DI FRA – A Cagliari, dopo l’esonero di Zenga, arriva Eusebio Di Francesco con la sua voglia di dare nuova personalità è vitalità a una squadra che ha perso completamente l’orientamento. Il tecnico si mette a disposizione dei suoi uomini, cerca di capire le loro potenzialità quale ruolo può essere per loro il più adatto. Gaston Pereiro sembra essere perfetto per completare quel tridente d’attacco, ha personalità, con un lavoro costante potrebbe diventare pericoloso per gli avversari ma ecco che arriva un nuovo infortunio che implica una lunghissima ripresa. Solo nelle ultime settimane il fantasista uruguaiano è tornato in gruppo, si è preparato e adattato a un calcio italiano che ancora non aveva assimilato. Il suo ritorno in campo contro lo Spezia, anche se non dal primo minuto, era un’ipotesi che Di Francesco ha caldeggiato ma il Covid ha colpito anche lui. Ennesimo colpo di scena e di sfortuna per un ragazzo che nella sua squadra non ha ancora trovato la giusta occasione per mostrare il suo talento, quel talento che ha conquistato l’ex giocatore rossoblù Andrea Cossu, personalmente recatosi ad osservarlo da vicino al Psv.

BUONE NOTIZIE – Nel frattempo, tutti gli altri elementi del gruppo squadra sono risultati negativi ma dovranno comunque rispettare l’isolamento fiduciario domiciliare, con la possibilità di svolgere attività di allenamento e partita. Domani, giocatori e Di Francesco si ritroveranno al Centro Sportivo di Assemini per iniziare a preparare la partita contro il Verona. Si cercherà di analizzare gli errori, quello spirito e quella determinazione che forse ancora non basta per essere una squadra totalmente presente e forte per l’intera durata della partita. Domani nuovo giro di tamponi ma, soprattutto, Diego Godin potrà porre termine ai suoi dieci giorni di quarantena. Nel caso in cui i suoi due prossimi tamponi dovessero risultare negativi, il difensore uruguaiano potrà finalmente tornare ad allenarsi e a dare il suo contributo alla squadra.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Advertisement