Cagliari, ecco le maglie per la nuova stagione

cagliari
© foto CagliariNews24.com

Il Cagliari presenta al Bastione di Saint Remy le nuove maglie che utilizzerà nella nuova stagione 2017/18

C’è grande curiosità per seconda, terza e maglia da portiere. La home, quella casalinga rossoblù, i tifosi del Cagliari l’hanno già potuta conoscere nell’ultima gara dello scorso campionato. Il battesimo è stato fortunato: 2-1 al Milan, raggiunto nel recupero grazie alla rete di Pisacane. Restano da conoscere le altre tre maglie, che la società esporrà al pubblico oggi al Caffè degli Spiriti nel Bastione Saint Remy della città. I giocatori protagonisti dell’evento e che indosseranno le nuove divise firmate Macron saranno i tre simboli, Daniele Dessena, Andrea Cossu e Marco Sau, oltre al portiere brasiliano Rafael. Presenti anche il tecnico Massimo Rastelli e il suo vice Nicola Legrottaglie, oltre ai tre acquisti di questa estate: Andreolli, Cigarini e Miangue. La seconda maglia è bianca con una striscia rossoblù all’altezza del petto. La terza è completamente rossa. Quella del portiere, invece, è color oro.

RASTELLI – Prende la parola mister Rastelli«Oggi ci siamo ritrovati dopo due giorni di riposo, da domani iniziamo la seconda parte di ritiro. Twitter? Come tutte le cose nuove, c’è bisogno di abituarsi, ma è una cosa che volevo fare per avvicinarmi ai tifosi e far conoscere l’uomo. Voglia di giocare e indossare le nuove maglie? Il nostro tempo è passato, abbiamo un nuovo ruolo, dobbiamo dare stimoli ai nostri ragazzi che devono indossare una maglia di grande tradizione. Ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto e che sarebbe stato un onore allenare nel nuovo stadio. Chiedo ai tifosi di trasformare la Sardegna Arena in una bolgia, facendone il nostro fortino».

LEGROTTAGLIE – Domanda sulla difesa per il vice Legrottaglie: «La difesa? Non esistono difensori più forti dei nostri. Il lavoro paga e noi lavoriamo sodo. L’appello che faccio ai tifosi è quello aiutarci nelle difficoltà, è lì che si dimostra l’amore per la propria squadra, nei momenti complicati».

RAFAEL – Il portiere brasiliano Rafael indossa la nuova maglia da portiere color oro: «Una bellissima maglia. Mi è capitato di usare quella rossoblù, sono scelte dell’arbitro o della squadra avversaria. Sono felice di far parte ancora un anno di questa società, scendere in campo è sempre emozionante».

www.cagliarinews24.com

ROSSOBLU’ – Indossano la maglia home rossoblù Daniele Dessena e Luca Cigarini. Il capitano commenta così: «Otto stagioni? Non si sentono, è sempre stato bello. E grazie per tutti questi anni. Il primo giorno? Avevo già portato tutto, avevo paura di lasciare casa ma qui sono diventato uomo. Il calendario? C’è curiosità per sapere chi affronteremo per primi, ma dobbiamo affrontare tutti». Parola al nuovo regista: «Le nuove maglie sono molto belle, le abbiamo già usate in amichevole, finora è andato tutto bene speriamo sia di buon auspicio. La sponsorizzazione di Conti? Sì, ne sono molto orgoglioso. In passato abbiamo giocato contro diverse volte e abbiamo litigato spesso, ma questa è la dimostrazione di che grande persona sia Daniele».

www.cagliarinews24.com

IN BIANCO – La seconda maglia, come da tradizione, è prevalentemente bianca. All’altezza del petto una striscia orizzontale rossoblù. Ad indossarla sono Marco Andreolli e Marco Sau. Prende parola il nuovo difensore: «Sau? Ora è ancora più complicato marcarlo perché quelli della sua statura sono già in forma, mentre noi facciamo un po’ più di fatica». Tocca poi a Sau che si prepara alla seconda parte di ritiro: «Siamo abituati all’accoglienza di Aritzo».

www.cagliarinews24.com

IN ROSSO – Torna la terza maglia rossa. Ad indossarla sul palco sono Andrea Cossu e Senna Miangue. Il trequartista, tornato a Cagliari, commenta la terza divisa: «La maglia rossa è stata portafortuna, ci ricorda la vittoria sulla Juve. La prima volta che ho indossato la maglia? Nel 2005 contro il Messina. Sono molto felice, aspettavo questo momento». Miangue parla invece degli obiettivi personali: «Questo è il mio anno. Devo ancora imparare tanto riguardo alla fase tattica, continuerò a lavorare. Sono un terzino di spinta, ma devo lavorare anche in fase difensiva».

www.cagliarinews24.com
Articolo precedente
Cagliari, Tibaudi: «Noi collaboratori siamo al servizio della squadra»
Prossimo articolo
Cagliari, la fotogallery delle nuove maglie – FOTO